CalcioStorie

Quando il Portogallo vinse il Mondiale del 2010 in Sudafrica

0

Ricordate quel Mondiale con le vuvuzela, con l’Italia Campione del Mondo eliminata ai gironi? Esatto, quello che, come ovviamente tutti sappiamo, ha vinto il Portogallo. Come dite? Non l’ha vinto il Portogallo? L’ha vinto la Spagna? Ma ne siete proprio sicuri? Beh, se lo siete andatelo a dire ai Nordcoreani.

Se la memoria non vi inganna ricorderete che la Corea del Nord venne inserita in un girone di ferro, con Brasile, Costa d’Avorio e, appunto, Portogallo. Ma contro ogni pronostico, nella prima partita contro il Brasile, la Corea del Nord diede filo da torcere ai verdeoro. La partita terminò 2-1 per la squadra di Dunga, tra l’altro con un gol mostruoso di Maicon. Lo storico gol di Ji Yun-Nam venne accolto con grande entusiamo in patria. I giornali locali esaltarono le gesta della squadra, pensando di avere la qualificazione in tasca, avendo giocato così bene contro una squadra come il Brasile.

Nella seconda partita però le cose non andarono esattamente così. Di fronte infatti c’era il Portogallo di Cristiano Ronaldo, che aveva pareggiato la prima partita con la Costa D’Avorio e doveva assolutamente vincere, anche con un certo margine per via della differenza reti, contro la Corea del Nord. Cosa che i lusitani fecero con grande facilità. Al 4-0 di Tiago però, successe qualcosa in Nord Corea. Mentre tutta la nazione era davanti al proprio televisore ad assistere alla partita il segnale dal Sudafrica saltò e le immagini non arrivarono più. Sia la partita che tutte le trasmissioni televisive vennero interrotte. Purtroppo, per via del regime totalitario in vigore, i nordcoreani non poterono informarsi sull’andamento della partita, che a Pyong Yang finì per 4-0. Sappiamo tutti che in realtà quella partita fu una vera e propria carneficina, con il Portogallo che dilagò, vincendo per 7-0…

Il giorno dopo i quotidiani locali raccontarono della stoica resistenza della propria nazione, che capitolò per 4-0, contro il Portogallo delle stelle, che avrebbe sicuramente stravinto il Mondiale senza problemi, cosa che fece, almeno in Corea del Nord. Da quel momento però nessuno vide nemmeno un minuto di quel Mondiale, affidandosi quindi alle notizie dei giornali, ovviamente comandati dal regime.

Sebbene il 29 Giugno 2010 il Portogallo venne eliminato dalla Spagna, in Nord Corea, successe il contrario, furono i lusitani a vincere e a passare il turno. E mentre l’11 Luglio, per la prima volta nella loro storia, la Spagna alzava al cielo la Coppa del Mondo, in Corea del Nord si festeggiava la vittoria storica del Portogallo. In patria quindi, la nazionale fu l’unica a resistere così tanto contro una ‘corazzata’, esaltando ancora una volta le prestazioni della propria squadra. Se andate in Corea del Nord, provate a chiedere di Cristiano Ronaldo, sicuramente risponderanno citandovi quell’11 Luglio, quando lui stesso alzò la coppa al cielo.

 

A cura di Alessio Beoni.

 

Alessio Beoni

Comments

La tua opinione è preziosa