Rugby

CHE LO SPETTACOLO ABBIA INIZIO

0

 

 

 

Iniziano i playoff del Super Rugby, favoriti i Crusaders.

E’ finita la regular season del Super Rugby, ovvero il campionato dell’emisfero sud. Esse sono state scelte  sommando i punti totalizzati durante la regular season e mettendoli in una classifica globale. Sulle quindici squadre partecipanti solo otto si qualificano ai playoff. (non sto manco a dirlo che la maggior parte delle squadre sono neozelandesi, infatti sulle otto squadre qualificate ai playoff ci sono ben quattro neozelandesi).

CONFERENCE NEOZELANDESE:

I Crusaders che hanno concluso il campionato in testa sia nella conference neozelandese che nella classifica globale totalizzando ben 63 punti dominando la regular season; diventando anche i favoriti per la vittoria finale. Gli Hurricanes che con le due coppie di fratelli, i Barrett e Savea, arrivano secondi nella conference e quarti nella classifica globale. Dopo di loro ci sono i Chiefs che dopo aver rivoluzionato la rosa dopo gli importanti adii di Cruden, Lowe e Donald. La squadra neozelandese è stata costretta a reinventare la loro stella Damian Mckenzie in un nuovo ruolo, infatti è stato spostato dal giocare estremo al giocare mediano d’apertura, ma questo cambio ha valorizzato il piccoletto neozelandese che nonostante qualche difficoltà iniziale è riuscito anche a ricavarsi spazio in nazionale, complice l’infortunio di Barrett nei test con la Francia. Tutta la squadra ha giocato bene la gran parte delle partite nonostante i molti infortuni. Ma i due che si sono fatti notare sono infatti Mckenzie e Solomona Alaimalo. Gli ultimi della conference neozelandese che si sono qualificati sono gli Highlanders classificatisi quarti in conference e sesti nella classifica globale.

CONFERENCE SUD AFRICANA:

I Lions vincono ancora la conference Sud africana e nella globale secondi, confermandosi i principali rivali dei Crusaders come nel 2017 quando la finale fu appunto Lions-Crusaders. I Lions con il loro gioco opposto al canonico gioco estremamente fisico delle squadre sud africane cercano di dare spettacolo giocando molto con i trequarti. Dopo i Lions ci sono i Jaguares, si nella conference sud africana c’è una squadra argentina. La Franchigia argentina nonostante un inizio non dei migliori riesce a qualificarsi ai playoff con il blocco della nazionale argentina che col passare delle partite migliora. Ultimi qualificati della conference sud africana sono gli Sharks che all’ultimo respiro soffiano il posto ai Rebels australiani. Sharks con un gioco diametralmente opposto ai Lions basato sulla scelta di un canale di corsa ed il martellamento di esso.

CONFERENCE AUSTRALIANA:

Anno disastroso per le squadre australiane: infatti ai play off si qualifica una squadra sola, come nel 2017; sono i Waratahs di Foley, Folau e Hooper. I Waratahs totalizzano 44 punti classificandosi ovviamente primi nella conference australiana e terzi nella classifica globale. A mio modesto parere non avranno poche difficoltà durante i playoff. Dietro i Waratahs ci sono i Rebels. Beffati dagli Sharks proprio all’ultimo, che nonostante abbiano gli stessi punti della squadra sud africana non riescono a qualificarsi per colpa della differenza punti.

 

Nei quarti di finale si affronteranno: Hurricanes-Chiefs, probabilmente la partita che, salvo sorprese sarà la più spettacolare. Crusaders-Sharks, prima contro ultima, estremamente complicato per gli Sharks, ma nel rugby non si sa mai. Waratahs-Highlanders, l’unica australiana contro l’ultima neozelandese qualificata, ci sarà da divertirsi o almeno speriamo. Lions-Jaguares, ultimo quarto di finale, vediamo se gli argentini riescono nell’impresa. I playoff inizieranno Venerdì 20 Luglio con la speranza di partite spettacolari come il Super Rugby ormai ci ha abituato a vedere.

Account redazionale

Twitter: @vitasportivait

Instagram: @vita.sportiva

La Redazione
Account redazionale Twitter: @vitasportivait Instagram: @vita.sportiva

Comments

La tua opinione è preziosa