Dec 24, 2016; Jacksonville, FL, USA; Jacksonville Jaguars quarterback Blake Bortles (5) talks to his team in a huddle before an NFL football game against the Tennessee Titans at EverBank Field. Mandatory Credit: Reinhold Matay-USA TODAY Sports
NFL

Nfl 2018: Afc South, i Jaguars fanno sul serio

0

Assenti dalla post season dal 2007, nelle ultime quattro stagioni solamente 15 vittorie a fronte di 49 sconfitte. Con queste premesse alzi la mano chi avrebbe scommesso sui Jacksonville Jaguars ad un passo dal giocare il Super Bowl, dopo aver nell’ordine: vinto la Afc South, eliminato Pittsburgh e tenuto i Patriots in scacco fino a pochi minuti dal termine della finale di Conference.

Gran parte del merito di questi risultati è da attribuire alla difesa, probabilmente la più forte e ricca di talento della lega. In particolare la linea difensiva composta da Calais Campbell, Dante Fowler, Yannick Ngakoue e Malik Jackson. Un vero e proprio incubo per tutti i quarterback avversari come testimoniano i 55 sack della scorsa stagione. Le secondarie con i Pro Bowler Jalen Ramsey e Aj Bouye non sono da meno, mentre ci sarà qualche difficoltà in più per i linebacker dopo aver perso Paul Posluszny.

L’attacco guidato da Blake Bortles invece si presenta come il punto debole proprio a partire dal quarterback, salvato solamente dalle corse del rookie Leonard Fournette (1040 yards e 9 touchdowns). A rinforzo è arrivata da Carolina la guardia Andrew Norwell tra i migliori nella nfl ad aprire varchi per le corse.

Per il gioco aereo invece si farà affidamento ai ricevitori Dede Westbrook e Marquise Lee, ma come si è visto nella scorsa stagione, la tendenza è quella di rischiare il meno possibile e giocare via terra.

La speranza per i tifosi dei Jaguars è che Bortles commetta meno errori possibili e riesca a portare un discreto contributo al tabellone. Per il resto ci penserà la difesa. Il Super Bowl è un sogno ma non troppo distante dalla realtà.

Per gli Houston Texans la scelta di Deshaun Watson al draft 2017 è stata come una benedizione. Fino all’infortunio al ginocchio di inizio novembre, il QB proveniente da Clemson stava infilando un record dietro l’altro per una matricola (19 TD su passaggio e altri 2 su corsa in 7 partite), tanto da essere considerato in lizza addirittura per il premio di MVP.

Deshaun Watson

Il target principale di Watson sarà DeAndre Hopkins, uno dei top ricevitori della nfl, reduce da una stagione da 1378 yards e 13 touchdowns. Per le corse rappresenta una garanzia Lamar Miller, già due volte in carriera oltre le 1000 yards in stagione.

Dall’altro lato del campo la coppia di pass rusher JJ WattJadeveon Clowney potrebbe essere devastante per qualsiasi linea offensiva. Da valutare però le condizioni fisiche di Watt (3 volte difensore dell’anno, 4 volte al Pro Bowl) al rientro dopo due stagioni costellate da infortuni e interventi chirurgici.

Per Houston l’obiettivo è la conquista dei playoff e tornare ad essere una delle concrete pretendenti al trono della AFC.

Playoff che dopo 9 anni di assenza sono tornati a conquistare anche i Tennessee Titans grazie ad una stagione da 9 vittorie e 7 sconfitte dove hanno conteso a lungo la leadership della division ai Jaguars.

Il rendimento dell’attacco è inevitabilmente legato a doppio filo alle prestazioni del QB Marcus Mariota, spesso colpevole di errori determinanti ai fini del punteggio. La seconda scelta del draft del 2015 potrà però contare su due ottimi running back come Derrick Henry e Dion Lewis, quest’ultimo arrivato in sostituzione del ritirato DeMarco Murray.

La difesa invece è stata notevolmente rinforzata con l’innesto dell’ex Patriots Malcom Butler (eroe del SB 2015 contro Seattle e clamorosamente escluso contro Philadelphia lo scorso febbraio) che andrà a formare una secondaria di primissimo livello insieme a Jonathan Cyprien e Kevin Byard.

La crescita graduale viste nel corso ultime stagioni e l’upgrade difensivo farebbero pensare a Tennessee come una delle candidate al trono della AFC, ma le rivali divisionali sembrano avere qualcosa in più e l’incostanza di Mariota potrebbe portare a ridimensionare le nobili ambizioni dei tifosi dei Titans.

In fondo alla AFC South troviamo inesorabilmente gli Indianapolis Colts. Il quarterback e uomo franchigia Andrew Luck ormai da quasi due anni non lancia in una partita ufficiale a causa di un infortunio alla spalla che secondi molti ha messo fine alla sua breve carriera nella NFL.

Andrew Luck

A seguito dell’intervento a cui si è sottoposto alla fine della stagione 2016, sono state necessarie altre due operazioni chirurgiche per cercare di risolvere il problema e ad oggi ancora rimangono i dubbi sulla sua presenza in campo a settembre.

Il discorso sui Colts passa inevitabilmente per le condizioni fisiche di Luck. Senza la prima scelta del draft 2012, Indianapolis si candida ad essere una tra le peggiori squadre della lega, non avendo elementi di spicco in quasi nessun altro reparto se non ad eccezione del ricevitore TY Hilton (4 volte al Pro Bowl). Da tenere d’occhio la guardia Quenton Nelson, scelto al primo giro nello scorso draft e sicuramente in grado di rinforzare la linea offensiva per proteggere al meglio il QB.

Con la Afc South siamo arrivati al giro di boa delle presentazioni. La prossima settimana toccherà alla Nfc West, non mancate !

22 anni, studente di ingegneria informatica e pallavolista fin dall’età di 7 anni. Appassionato di sport e della competizione ad alto livello. In particolare F1, MotoGp, ciclismo e da qualche anno anche NFL.

Davide Bottarelli
22 anni, studente di ingegneria informatica e pallavolista fin dall'età di 7 anni. Appassionato di sport e della competizione ad alto livello. In particolare F1, MotoGp, ciclismo e da qualche anno anche NFL.

Comments

La tua opinione è preziosa