Zaytsev e Juantorena i trascinatori: l’Italia versione Mondiale è quasi pronta

È vero che, negli sport di squadra, il singolo ha meno importanza rispetto al collettivo; ma avere nella propria rosa giocatori che sono in grado di trascinare un gruppo intero con il loro carisma e con le loro giocate, può risultare fondamentale. Ed è infatti fortunata l’ItalVolley, che potrà schierare, nella rassegna mondiale che si giocherà a Settembre in Italia, atleti del calibro di Ivan Zaytsev e Osmany Juantorena.

La nazionale azzurra di pallavolo ha cominciato da diverse settimane la preparazione a Cavalese, in vista della World Cup, e presenti fra i convocati ci sono i due top players, che hanno stupito per brillantezza fisica e tecnica nelle prime due amichevoli disputate contro l’Olanda. L’imprescindibilità dei due giocatori azzurri per la nazionale maschile di pallavolo si è rivelata nella Volleyball Nations League (come già detto in questo articolo) competizione nella quale l’Italia, priva per quasi tutto il torneo dello Zar e della Pantera, ha faticato con squadre di secondo livello. Quando invece Zaytsev e Juantorena sono stati presenti contro le big mondiali durante la VNL, gli Azzurri hanno tenuto testa e hanno riportato vittorie entusiasmanti.

L’obiettivo dellItalia per la World Cup è quello di arrivare il più avanti possibile, cercando di conquistare il trofeo mondiale, che sarebbe ancora più soddisfacente perché ottenuto fra le mura amiche. E questo traguardo può essere raggiunto solo con la forza del gruppo, che sarà decisamente aiutato dal talento dell’opposto e dello schiacciatore azzurro.


Zaytsev e Juantorena, chi con voi nel sestetto dell’Italia?

Per permettere dunque ai due fenomeni dell’ItalVolley di esprimersi al meglio, saranno importanti le decisioni del ct Gianlorenzo Blengini che, nel corso del ritiro, continua a lavorare sullo stato di forma dei suoi atleti, e che comincia soprattutto a pensare al miglior sestetto per il torneo mondiale in casa.

Sembrano detenere già il posto da titolare, oltre a Zaytsev e Juantorena, il giovane ma strabiliante ed esperto palleggiatore Simone Giannelli, che ormai da anni dirige la cabina di regia azzurra, e il libero acchiappatutto Massimo Colaci, che continua a mantenere standard di gioco elevati da diversi anni ormai.

Per i due posti del ruolo del centrale, sarà lotta a 3 fra Simone Anzani, Daniele Mazzone ed Enrico Cester, con i primi due che sembrano favoriti per una maglia da titolare. Per quanto riguarda il secondo martello, si contenderanno il posto Filippo Lanza, Luigi Randazzo e Gabriele Maruotti, con il primo che sembra favorito per le giocate mostrate nelle Olimpiadi di Rio2016, sebbene sia in fase di recupero da una stagione piena di infortuni.

Dati personali: classe ’97, studente di Lettere Classiche presso La Sapienza di Roma, e giocatore di volleyball.

Appassionato di sport (specialmente pallavolo e calcio),  cercherò di dare info, curiosità, approfondimenti, e tanto altro riguardo agli eventi sportivi principali e secondari.


La tua opinione è preziosa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: