CalcioPallavolo

Wilfredo León e CR7: i due trasferimenti in Italia tanto simili, ma di due sport differenti

0

La nuova stagione sportiva italiana è pronta ad accogliere i due giocatori più forti dei loro rispettivi sport, ovvero Cristiano Ronaldo per quanto riguarda il calcio (con la casacca bianconera della Juventus) e Wilfredo León per quanto concerne la pallavolo (con la maglia della Sir Safety Perugia).

Ma i due arrivi in Italia non sono simili solo per il fatto che si sta parlando dei due giocatori più forti del mondo di questo momento storico; tante infatti sono le coincidenze di questi due approdi nei rispettivi campionati italiani.

Innanzitutto, i due fenomeni arrivano da club che, ormai da molti anni, dominano la scena internazionale: il pallavolista cubano, naturalizzato polacco, è stato acquistato dallo Zenit Kazan, squadra russa con la quale León ha vinto le ultime quattro edizioni della Champions League, oltre a 4 campionati e 4 coppe di Russia. Il calciatore portoghese è stato invece prelevato dal Real Madrid, la squadra spagnola, la più titolata al mondo, con la quale Ronaldo ha trionfato in 4 delle ultime 5 edizioni della Champions League, insieme a 2 campionati e 2 coppe di Spagna.

Non bisogna dimenticare che i due atleti si sono trasferiti nelle rispettive squadre campioni d’Italia: Perugia per la pallavolo e Juventus per il calcio.

Inoltre, entrambi i talenti dei loro sport detengono un’infinità di premi individuali: CR7 possiede 5 palloni d’oro, 4 scarpe d’oro, numerosi premi MVP delle tante finali giocate, titoli di capocannoniere e riconoscimenti come miglior giocatore del mondo per UEFA e FIFA; León detiene i premi di miglior schiacciatore delle ultime quattro competizioni europee, oltre ai titoli di Most Valuable Player delle finali di categoria e dei campionati di Russia e di Cuba.

I due campioni non hanno trionfato solo a livello di club, ma anche con le proprie nazionali, soprattutto in ambito continentale: Ronaldo con il suo Portogallo ha vinto l’ultimo Europeo (Francia2016), avendo la meglio su squadre decisamente più favorite, ed è il primatista per presenze e reti realizzate con la maglia lusitana; León ha ottenuto l’oro in due campionati nordamericani e un argento nel campionato Mondiale del 2010, trascinando la sua Cuba alla finale, poi persa contro il grande Brasile, all’età di 17 anni (dopo aver esordito a soli 16 anni con la maglia della propria nazionale). Purtroppo per il cubano il suo rapporto con la nazionale si è incrinato: la legge del posto infatti sancisce l’esclusione dalla nazionale di Cuba per coloro che si trasferiscono a giocare al di fuori di essa.

Un altro aspetto che lega fortemente i due trasferimenti è quello economico: il cubano guadagnerà circa 900 mila euro a stagione (per 2 stagioni con opzione per la terza), confermandosi così come il pallavolista più pagato al mondo; il portoghese andrà invece ad incassare 30 milioni all’anno (contratto di 4 anni), posizionandosi fra i primi giocatori di calcio più pagati del pianeta.

Sarà un onore e uno spettacolo per gli appassionati di sport gustarsi le giocate dei due fenomeni che, seppur praticando sport diversi, presentano nei loro trasferimenti in Italia un così grande numero di similitudini.

Account redazionale

Twitter: @vitasportivait

Instagram: @vita.sportiva

La Redazione
Account redazionale Twitter: @vitasportivait Instagram: @vita.sportiva

Comments

La tua opinione è preziosa