Il Mondiale di volley maschile giunge alla seconda fase: il punto della situazione

La prima fase della World Cup di pallavolo maschile si è conclusa. I gironi hanno messo in mostra gare di alto livello sia dal punto di vista tecnico, sia per l’aspetto della spettacolarità. Le squadre nazionali, divise fra le principali città dell’Italia e della Bulgaria, hanno combattuto per ottenere il pass per il secondo round della competizione mondiale. Dei 24 team che hanno preso parte alla rassegna internazionale, sono rimaste ora in gara 16 squadre (le prime 4 squadre di ogni girone), che continueranno a darsi battaglia per arrivare il più in fondo possibile.

Girone A:

Questo primo girone è terminato con l’Italia di Blengini al primo posto a punteggio pieno (15 pt), con 5 vittorie in 5 gare disputate e con soli 2 set persi. Trascinati da uno Zaytsev letale al servizio e in attacco (e da un pubblico che si è fatto notevolmente sentire), gli Azzurri hanno ora grandi possibilità di raggiungere le fasi finali della competizione, in quanto importanti sono i punti di questo primo periodo del Volley Mondiale, uniti ai risultati della seconda fase. Al secondo posto si impone il Belgio dell’allenatore italiano Anastasi, con 10 punti raccolti in 3 vittorie e 2 sconfitte. La nazionale belga si posiziona 1 punto sopra alla Slovenia di Kovac (terzo posto a 9 punti, 3 vittorie in 5 match) e 4 punti sopra l’Argentina del Maestro Velasco (quarto posto a 6 punti, 2 vittorie e 3 sconfitte). Concludono il proprio mondiale Giappone e Repubblica Dominicana, con rispettivamente 5 e 0 punti.

Girone B:

Il girone in questione è risultato uno dei più sorprendenti e combattuti. Le prime 3 squadre hanno concluso con gli stessi punti (11 pt), ma per questione di numeri e statistiche si sono classificate in questo modo: in prima posizione il Brasile di Dal Zotto che, pur non avendo mostrato una grande pallavolo, è riuscito a trionfare nel proprio gruppo con 4 vittorie e 1 sconfitta; al secondo posto la sorpresa Olanda, la vera outsider di questa rassegna mondiale che, come la nazionale sudamericana, ha vinto 4 partite perdendo solo un match; sempre ad 11 punti, ma con 3 vittorie e 2 sconfitte, la Francia di Tillie e di Monsieur Magique Ngapeth ha raggiunto la terza posizione, mettendo in seria difficoltà il passaggio alla fase finale della World Cup. Ultima qualificata da questo girone (con 9 punti, 3 vittorie e 2 sconfitte) è il Canada, che ha complicato la vita a squadre che, sulla carta, sembravano più quotate alla vittoria. Fuori quindi Egitto e Cina, che si sono assicurate rispettivamente 3 e 0 punti.

Girone C:

Il girone sicuramente più spettacolare, nel quale si sono viste le migliori azioni di questo Mondiale. Il raggruppamento è stato vinto dagli USA di Speraw che, spinti dalle giocate di Anderson, Christenson e compagni, hanno conquistato la prima posizione con 13 punti, presi da 5 vittorie su 5 gare disputate. Al secondo posto si è classificata la Serbia di Grbic che, con un ottimo gioco messo in mostra dai suoi talenti, ha superato (con 12 punti da 4 vittorie e 1 sconfitta) la grande favorita della World Cup di pallavolo, la Russia. La nazionale dell’Est Europa è clamorosamente scesa in terza posizione, perdendo 2 delle 5 gare disputate e guadagnando “solo” 10 punti. La quarta piazza permette all’Australia di qualificarsi alla prossima fase con 7 punti, e terminano perciò la corsa mondiale il Camerun e la Tunisia (con 3 e 0 punti).

Girone D:

Questo è il raggruppamento composto dalle squadre meno quotate alla vittoria finale. Rispetta i pronostici la Polonia, la squadra campione del mondo in carica, che si assicura la prima posizione con 15 punti su 15 possibili, vincendo quindi tutte le gare della prima fase. Le altre tre qualificate sono Iran (11 punti da 4 vittorie in 5 gare), Bulgaria (9 punti da 3 vittorie e 2 sconfitte) e Finlandia (6 punti con 2 vittorie in 5 match). Tornano a casa Cuba e Portorico, la prima a quota 3 punti, la seconda con 1 solo punto guadagnato.

I gironi della seconda fase del Mondiale:

A partire dai gironi della prima fase, sono stati stilati altri 4 raggruppamenti: ognuno di questi è composto da 4 squadre e, al termine dei match di questi ulteriori 4 gironi, verrà fatto un calcolo fra i punti della prima e della seconda fase del torneo mondiale. Delle 16 squadre che partecipano al secondo round, ne rimarranno poi solo 6, divise in 2 gironi da 3 team. Ecco i gironi del secondo periodo:

Girone E: Italia, Olanda, Russia, Finlandia. (Milano)

Girone F: Brasile, Belgio, Slovenia, Australia. (Bologna)

Girone G: USA, Iran, Bulgaria, Canada. (Sofia)

Girone H: Polonia, Serbia, Francia, Argentina. (Varna)

Dati personali: classe ’97, studente di Lettere Classiche presso La Sapienza di Roma, e giocatore di volleyball.

Appassionato di sport (specialmente pallavolo e calcio),  cercherò di dare info, curiosità, approfondimenti, e tanto altro riguardo agli eventi sportivi principali e secondari.


La tua opinione è preziosa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: