NFL

Nfl 2018, week 5: record in vista e allarmi rossi

0

Dopo un mese di football che coincide ad un quarto della stagione regolare, si possono iniziare a tracciare i primi parziali bilanci che per qualcuno possono essere già dolorosi. Per Minnesota, Atlanta e Pittsburgh è scattato l’allarme rosso e questa potrebbe essere già l’ultima chiamata per il treno playoff. La quinta settimana si è aperta con la vittoria dei New England Patriots ai danni degli Indianapolis Colts e propone diversi scontri tra le big della NFL. Ecco i match che vi consigliamo per questa week 5.

Kansas City Chiefs (4-0) @ Jacksonville Jaguars (3-1), domenica 7 ottobre ore 19:00 (diretta Dazn con commento italiano)

L’attacco esplosivo dei Chiefs contro la super difesa dei Jaguars. Sarà questo uno dei temi di maggior interesse di questa che si annuncia come la sfida tra le due squadre migliori della AFC.

Kansas è ancora imbattuta e oltre ad avere già un vantaggio di due partite sul resto della division, sta vivendo un momento magico legato principalmente alle prestazioni di Patrick Mahomes (eletto giocatore offensivo del mese per la AFC) e dell’attacco. Qualche problema di più per la difesa che è la peggiore della lega per yards concesse.

 

Meno tranquilla la situazione di Jacksonville in classifica che nonostante le ottime prove fin qui disputate, si trova a dover fare i conti con Tennessee per la vetta della AFC South e soprattutto all’assenza a tempo indeterminato per infortunio di Leonard Fournette.

Atlanta Falcons (1-3) @ Pittsburgh Steelers (1-2-1), domenica 7 ottobre ore 19:00

Se si considerano le aspettative iniziali, le due delusioni più grandi di questo avvio di stagione. I Falcons sono stati bersagliati dalla sfortuna con gli infortuni di alcuni tra i pezzi pregiati del roster come Devonta Freeman (le ultime notizie lo danno per recuperato) e in difesa Deion Jones e Keanu Neal. Gli Steelers invece pagano il malumore nello spogliatoio per le note vicessitudini a livello contrattuale di Le’Von Bell e una perdita di competitività iniziata probabilmente con il divisional perso a sorpresa contro Jacksonville lo scorso gennaio.

Per entrambe la rincorsa ai playoff si è complicata. Se Atlanta era già consapevole di dover sudare sette camicie per emergere dalla lotta per la NFC South a causa dell’alto livello delle sue rivali, ben diversa la situazione per Pittsburgh che si ritrova quasi inaspettatamente a dover rimontare due vittorie sia a Baltimore che a Cincinnati, senza considerare la crescita dei Browns che possono rappresentare l’ago della bilancia nella contesa per la Afc North.

Non a caso, qualche giorno fa su Nfl.com, Gregg Rosenthal ha definito molto saggiamente i tifosi degli Steelers come “Panicking fan base that should be panicking”.

 

Sarà anche l’occasione per vedere uno contro l’altro i due ricevitori più forti degli ultimi anni: Antonio Brown e Julio Jones.

I precedenti negli ultimi 11 incontri vedono gli Steelers dominare con 9 successi e un pareggio.

Minnesota Vikings (1-2-1) @ Philadelphia Eagles (2-2), domenica 7 ottobre ore 22:25 (diretta Dazn con commento italiano)

La rivincita del NFC Championship della passata stagione rappresenta una sorta di ultima spiaggia per coloro che ne uscirono sconfitti. I Vikings infatti fin qui sono apparsi lontani parenti di quella macchina quasi perfetta che abbiamo imparato a conoscere nel 2017.

La difesa, considerata una tra le migliori dell’intera NFL insieme a quella dei Jaguars, in questo avvio di stagione è stata l’anello debole. L’attacco guidato da Kirk Cousins invece dopo un avvio altalenante sembra essersi ritrovato nel big match della scorsa settimana contro i Los Angeles Rams.

I campioni in carica di Philadelphia vengono da una sconfitta inattesa all’overtime contro i coriacei Titans che potrebbe aver dato la scossa decisiva per tornare ad essere assoluti protagonisti dopo un avvio non entusiasmante.

 

Rispetto alla sfida dello scorso gennaio saranno nuovi i due QB: non più Foles e Keenum ma Carson Wentz (tornato finalmente in campo dopo l’infortunio) e Kirk Cousins.

Dallas Cowboys (2-2) @ Houston Texans (1-3), lunedì 8 ottobre ore 02:20 (diretta Dazn in lingua originale)

Il prime time della domenica sera prevede il derby texano tra Houston e Dallas. I Cowboys sembrano aver finalmente capito il modo per fare più strada possibile in questa stagione: consegnare la palla a Ezekiel Elliott (leader per yards su corsa, 426) e sperare che il running back ex Ohio State accenda il motorino del trattore e inizi a demolire i difensori avversari come lui sa fare.

Per Houston l’avvio di 2018 è stato un incubo con zero vittorie nelle prime tre partite ma la vittoria contro i rivali divisionali dei Colts sembra aver risvegliato le ambizioni dei Texans che puntano forte sulla ritrovata efficacia della propria linea difensiva. Dak Prescott potrebbe diventare infatti preda facile di JJ Watt (difensore del mese per la AFC) e Jadeveon Clowney (2 sack e 1 TD la scorsa settimana).

Curiosità: i match tra le due formazioni mettono in palio una coppa, la “Texas Governor’s Cup“, l’ultimo incontro risale al 2014 e fu vinto solamente all’overtime dai Dallas Cowboys padroni di casa per 20 a 17.

Washington Redskins (2-1) @ New Orleans Saints (3-1), martedì 9 ottobre ore 02:20 (diretta Dazn in lingua originale)

Nel Monday Night l’attenzione sarà rivolta tutta su Drew Brees, o meglio sulle sue statistiche, visto che al QB di New Orleans mancano 201 yards per superare due mostri sacri come Peyton Manning e Brett Favre in vetta alla classifica dei quarterback con più yards lanciate in carriera.

 

I Saints sono tra le squadre più in forma dell’intera lega grazie soprattutto alla coppia Michael ThomasAlvin Kamara (primo giocatore a superare le 1000 yards sia su ricezione che su corsa nelle prime 20 partite in carriera) a cui da questa partita si aggiunge Mark Ingram.

I Redskins guidati da due veterani come Alex Smith e Adrian Peterson si sono rivelati una bella sorpresa in questo inizio di stagione andando a vincere anche contro i più quotati Packers e saranno da tenere in forte considerazione per tutte le pretendenti ad un posto nella post season per quanto riguarda la NFC.

22 anni, studente di ingegneria informatica e pallavolista fin dall’età di 7 anni. Appassionato di sport e della competizione ad alto livello. In particolare F1, MotoGp, ciclismo e da qualche anno anche NFL.

Davide Bottarelli
22 anni, studente di ingegneria informatica e pallavolista fin dall'età di 7 anni. Appassionato di sport e della competizione ad alto livello. In particolare F1, MotoGp, ciclismo e da qualche anno anche NFL.

Comments

La tua opinione è preziosa