Basket

La NBA del futuro: Celtics evergreen, Warriors al bivio, svolta 76ers!

0

E’ da poco iniziata la stagione 2018-19 della NBA ma tutti i GM hanno già la testa alla prossima offseason che si preannuncia decisiva e incandescente per gli equilibri della lega! Andiamo dunque ad analizzare le prospettive future di ogni franchigia:

 

ATLANTA HAWKS: sarà una delle squadre che punterà alle prime scelte del Draft, la lotta è spietata ma sono partiti più che bene con 3 vittorie e 9 sconfitte! Nel 2019 infatti oltre alle loro scelte (nel 1 e 2 giro) che saranno tra le primissime avranno anche quella di Dallas protetta 1-6 (vuol dire che acquisiranno la scelta se sarà oltre la numero 6) e quella di Cleveland protetta 1-11, sulla prima ci sono ottime speranze ma i Cavs sono nettamente la squadra più debole della NBA sotto tutti i punti di vista e potrebbe avere la 1.

L’obbiettivo sarà far crescere Trae Young ed affiancargli uno o due giovani promettenti stile Suns, parola d’ordine: PAZIENZA!

 

BOSTON CELTICS: sono già tra le top 3 squadre della NBA ma nel prossimo Draft avranno un’occasione senza precedenti: 3 prime scelte, tutte al primo giro: la scelta dei Clippers protetta 1-14, dei Grizzlies protetta 1-8 e soprattutto quella dei Kings protetta top 1! Potenzialmente potrebbero averle tutte visto che Clippers e Memphis sono candidate ai Playoff mentre i Kings anche complice la loro ottima partenza (7-5) saranno facilmente battuti nella corsa alla n1 da squadre come Cavs e Hawks.

In ottica free agent ci sarà da divertirsi: in scadenza ci saranno sia Al Horford che Kyrie Irving, due all star, entrambi avranno la player option ma sarà presumibilmente declinata per ricevere un aumento che precluderebbe la permanenza di pezzi pregiati come Morris e Rozier che lasceranno quasi sicuramente Boston, dovranno essere bravi e fortunati nel Draft, di certo hanno il potenziale per diventare una squadra ancor più dominante composta da tanti giovani!

 

BROOKLYN NETS: si vede finalmente la luce in fondo al tunnel per i Nets, dopo anni di enorme sofferenza torneranno a scegliere nel Draft 2019 dove oltre alla propria avranno anche la scelta di Denver protetta top12, pura formalità dunque!

In ottica free agency tanti i contratti in scadenza a partire da Russel e Dinwiddie ma l’aspetto più importante è che avranno ben 2 slot per contratti al massimo, occasione da non perdere!

Se scelgono bene e riescono a portare almeno una star con 2-3 giocatori di complemento potranno finalmente tornare a giocarsela!

 

CHARLOTTE HORNETS: dopo un buon inizio di stagione (6-6) non è poi così scontato che gli Hornets decidano di ripartire da 0 in estate dove scadrà il contratto di Walker, il simbolo della franchigia!

Avranno la loro scelta al 1 e al 2 giro; con la crescita di Monk e Bridges unita ad un buon giocatore dal draft e alla rifirma di Walker può portare Charlotte a dei buoni livelli in un Est dove escluse cinque squadre non c’è ad oggi concorrenza!

 

CHICAGO BULLS: una scelta al primo giro per ripartire definitivamente in casa Bulls! Il core giovane è molto interessante, gli infortuni ne hanno limitato la crescita in quest’inizio stagione ma il futuro è roseo; a fine stagione si libereranno finalmente del contratto folle da 14 milioni a Robin Lopez oltre ai 20 milioni di Parker che sarà ceduto al 99% anche visto l’inizio di stagione non esaltate e l’attitudine difensiva inesistente! Non è escluso quindi l’arrivo di un giocatore importante con lo spazio salariale che avranno a disposizione. Ultimo anno di transizione in vista!

 

CLEVELAND CAVALIERS: 1 vittoria 10 sconfitte, 1 cambio di allenatore, una dirigenza allo sbando; credo basti ciò per definire il futuro dei Cavs che senza Lebron hanno messo a nudo tutti i difetti strutturali difficilmente sanabili: contratti al limite della follia a giocatori come Thompson e Smith post titolo 2016 bloccano qualunque operazione di mercato, dovranno aspettare l’estate 2020 per provare a risalire!

Nel prossimo Draft avranno la loro scelta al primo turno, probabilmente la prima visto il loro record, con questo ritmo realizzeranno la peggior regular season della storia! Ai tifosi servirà una dose di pazienza molto consistente per almeno 2 anni nella migliore delle ipotesi!

 

DALLAS MAVERICKS: il futuro è sicuramente dalla loro parte con la coppia Doncic-Smith ma in ottica Draft sarà dura ottenere una top5 vista la concorrenza, la loro scelta dunque ha buone probabilità di finire ad Atlanta.

In ottica free agency oltre al ritiro di Nowitzki e ad Harrison Barnes che eserciterà la player option per 25 milioni di motivi dovranno decidere se puntare ancora su Deandre Jordan che è stato protagionista di un ottimo inizio di stagione; in caso contrario ci sarebbe lo spazio per acquisire un giocatore importante che potrebbe far sognare per davvero!

 

DENVER NUGGETS: quest’anno torneranno finalmente e meritatamente ai playoff salvo cataclismi, ottima squadra costruita attorno a Jokic. In estate ci saranno Millsap (team option) e Isaiah Thomas in scadenza, anche in questo caso le decisioni verranno prese in base al risultato finale. Sarà fondamentale capire quando e come tornerà Michael Porter JR, talento cristallino ma vittima di continui problemi alla schiena! La loro scelta al primo giro andrà ovviamente a Brooklyn visto che sarà certamente oltre la 12.

Sono una squadra che ci farà certamente divertire nei prossimi anni con il suo core giovane ma già pronto per lottare con i grandi!

 

DETROIT PISTONS: il progetto è quello di costruire attorno a Blake Griffin e Andre Drummond una grande squadra ma ad oggi c’è il deserto partendo da Reggie Jackson che non ha mai rispettato le attese ed ha un contratto pesantissimo da 18 milioni di dollari! Al draft avranno la loro prima scelta che non sarà però delle migliori.

Playoff plausibili per loro a causa di una concorrenza nulla ma se vogliono essere davvero competitivi serve una sterzata, magari via trade!

 

GOLDEN STATE WARRIORS: i fenomeni della Baia sono davanti ad un bivio che può indirizzare i prossimi anni della NBA: in estate scadranno i contratti di Durant e Klay Thompson, le voci su di loro sono infinite ma l’addio di KD sembra molto probabile anche perchè la permanenza di entrambi è molto complicata causa salary cap! La dirigenza dovrà essere abile a trovare eventuali sosituti. Sul fronte Cousins la situazione è molto chiara: lascerà a fine stagione a caccia di un super contratto soprattutto se dovesse tornare al top dopo l’infortunio. Nel Draft avranno la loro prima scelta!

Per questa stagione sono i favoriti assoluti ma la prossima offseason sarà cruciale e potrebbe sconvolgere gli equilibri della lega!

 

HOUSTON ROCKETS: inizio complicato di Regular Season per Harden e compagni causa problemi difensivi e scarsa precisione al tiro, la perdita di Ariza si fa sentire e Carmelo Anthony sembra non integrarsi con il sistema di D’Antoni.

In estate sono previsiti pochi cambiamenti visto che i contratti da 40 milioni di Harden e Paul occupano sostanzialmente tutto lo spazio salariale! Dovranno essere abili a sfruttare al meglio la loro 1 scelta nel Draft.

Va trovata assolutamente compattezza altrimenti la stagione rischia di trasformarsi in un incubo!

 

INDIANA PACERS: sono una delle squadre più interessanti della lega con un gioco veloce e a tratti divertente, la squadra è coesa attorno ad Oladipo unica vera star capace di smentire tutti e trascinare i Pacers ai playoff! In estate saranno impegnati a rifirmare giocatori importanti come Bogdanovic, Evans, Joseph e Collison mentre al Draft avranno la loro 1 scelta.

In ottica futura servirebbe una star da affiancare ad Oladipo per provare a vincere altrimenti rischiano di restare nel limbo!

 

LOS ANGELES CLIPPERS: a sorpresa sono stati protagionisti di un ottimo inizio di stagione (6-5) con la coppia Gallinari-Harris in grande spolvero ma in generale tutti i giocatori hanno mostrato grande coesione! Lotteranno per entrare nei playoff nel selvaggio ovest, ciò potrebbe togliergli la 1 scelta in favore di Boston.

La prossima free agency sarà fondamentale con tanti giocatori in scadenza a partire da Harris che fa gola a molte squadre oltre a Beverley, Gortat e Teodosic; proveranno sicuramente ad acquisire un big (Leonard e KD in cima alla lista) con il quale si potrebbe finalmente sognare!

 

LOS ANGELES LAKERS: inizio non eccezionale (5-6) rispetto alle attese ma con Lebron i playoff sembrano assicurati. La compattezza lascia ancora a desiderare con il nucleo giovane chiamato al salto di qualità. Non sono escluse trade a stagione in corso per provare ad arrivare ad un big sacrificando uno (o entrambi) tra Ball e Ingram!

In scadenza ci sono Rondo, Caldwell Pope e Stephenson che potrebbero non essere riconfermati per puntare tutto alla seconda star da affiancare a Lebron!

Annata di transizione in vista con obbiettivo playoff cercando di essere la mina vagante, i giovani sono chiamati al salto di qualità così come coach Walton altimenti Lebron potrebbe chiedere cambiamenti!

 

MEMPHIS GRIZZLIES: i Grizzlies non vogliono mollare, ottima partenza (6-4) e almeno per ora rinunciano al tanking per mantenere la scelta al primo giro! Decisione coraggiosa per una squadra che se sana è da playoff anche se senza particolari ambizioni; a fine stagione scadrà il contratto di Marc Gasol e a quel punto dovranno decidere se ricostruire o provare ancora ad essere competitivi!

 

MIAMI HEAT: la sensazione è che questa stagione sia un’interminabile sfilata per salutare la loro leggenda Wade all’ultimo anno! Squadra almeno per ora non all’altezza ma comunque in grado di agguantare i playoff nel deserto est. A fine stagione saranno in scadenza Whiteside e Dragic con una player option per entrambi ma quest’ultimo potrebbe decidere di cambiare ambiente per provare ad essere più competititvo! Anche per loro scelta al 1 giro nel Draft.

 

MILWAUKEE BUCKS: gran partenza (9-2) per Giannis e compagni che si candidano a lottare con Sixers Raptors e Celtics per il primato a Est! Avranno la prima scelta nel Draft nel caso sia 1-3 o 17-30 altrimenti sarà dei Suns; per quanto riguarda i contratti in scadenza ci sono Bledsoe e Middelton con player option per quest’ultimo che però presumibilmente andrà a caccia di un aumento che i Bucks concederanno sicuramente!

Per il definitivo salto servirebbe innanzitutto che Giannis sviluppasse un buon tiro e in seconda battuta un altro giocatore in grado di prendersi delle responsabilità nei momenti importanti!

 

MINNESOTA TIMBERWOLWES: caos concluso a Minneapolis con il ribelle Butler spedito a Philadelphia per Saric e Covington! 4 vittorie e 9 sconfitte per loro con Towns e Wiggins feschi di rinnovi milionari molto deludenti soprattutto in difesa, la nota positiva è un Rose tornato finalmente su ottimi livelli! Avranno inolte una scelta sia al primo che al secondo giro.

Dalla crescita di Towns e Wiggins dipenderà il futuro della franchigia che ha puntato tutto su di loro riducendo a 0 lo spazio salariale! Saric può essere il terzo violino che mancava e Covington l’ancora difensiva, staremo a vedere!

 

NEW ORLEANS PELICANS: una città intera aggrappata al talento di Anthony Davis che inizia però a dare segnali contrastanti, New Orleans inizia a stargli stretta e nel 2020 è prevista battaglia per aggiudicarselo!

La squadra ha iniziato bene (5-6) nonostante l’assenza di AD in 3 partite, Mirotic sta giocando il miglior basket della carriera così come Randle e Payton, tutti e tre sono in scadenza e si prospetta un estate infuocata con la dirigenza che dovrà costruire una squadra competitiva per convincere Davis a restare! Importanti in tal senso le due scelte che avranno al Draft!

 

NEW YORK KNICKS: con Porzingis out per gran parte della stagione l’obbiettivo è tankare per ottenere una scelta alta nel 1 giro.

Nella free agency sono annunciati come grandi protagonisti: obbiettivo n1 Kevin Durant! Importantissimo sarà il rinnovo di Porzingis che sarà restricted free agent e presumibilmente New York pareggerà qualsiasi offerta nonostante il giocatore non sia propriamente al settimo cielo negli ultimi tempi!

 

OKLAHOMA CITY THUNDER: obbiettivo playoff per Westbrook e compagni che saranno la mina vagante per eccellenza insieme ai Lakers! Rooster ormai delineato anche per il prossimo anno con una squadra costruita attorno a Westbrook e Paul George che con il loro massimo salariale limitano qualsiasi altra operazione in entrata, dovranno sfruttare al meglio la scelta al primo giro per migliorare ulteriormente!

 

ORLANDO MAGIC: piena ricostruzione in casa Magic che puntano ad affiancare a Gordon e Mo Bamba un altro giocatore di prospettiva!

In scadenza Vucevic autore di un’ottima stagione fin qui, vedremo se lo rinnoveranno.

Anche in questo caso parola d’ordine PAZIENZA!

 

PHILADELPHIA 76ERS: qualche problemino in questo inizio di stagione con Simmons che non ha ancora sviluppato un buon tiro e l’intesa con Fultz resta problematica visto che anche quest’ultimo ha il medesimo problema; fin qui però grazie ad un Embiid versione MVP ogni problema passa in secondo piano e con l’acquisto di Butler possono lottare con Boston e Toronto!

In estate dovranno affrontare i rinnovi di seconde linee importanti come Redick, Muscala, McConnell e Chandler!

 

PHOENIX SUNS: inizio deludente per i giovani Suns (2-9) che erano attesi dalla prima annata senza tankare ma fin qui si è rivelata l’esatto contrario, la coppia Ayton-Booker ha bisogno di rodaggio e la prima vera stagione da corsa playoff è rimandata all’anno prossimo dove grazie alla loro 1 scelta potrebbero avere ben tre giovani stelle!

 

PORTLAND TRAIL BLAZERS: la coppia di eterni sottovalutati Lillard-McCollum sta trascinando per l’ennesima volta i Blazers nelle prime posizioni nella regular season, i playoff non sembrano in dubbio ma servirà un cambio di mentalità nella post season dove negli ultimi anni sono sempre stati sconfitti facilmente al primo turno! In scadenza a fine stagione ci sarà Aminu che verrà probabilmente rifirmato mentre nel Draft avranno la loro prima scelta!

 

SACRAMENTO KINGS: essendo sotto scacco da Boston nel Draft i Kings hanno deciso di sorprendere: avendo grande concorrenza per le prime scelte con percentuale bassa di arrivare alla 1 stanno dando tutto in regular season (7-5) con un ritmo da playoff.

Giovani e motivati guidati da un ottimo Fox e dalla la 2 scelta del 2018 Marvin Bagley i Kings provano a prendere tutti in contropiede, sembra un’impresa titanica soprattutto nel far West dove ci sono 12 squadre per 8 posti ma certamente per loro è molto più stimolante questo tipo di stagione che tankare con la consapevolezza che un’eventuale scelta alta al di fuori della 1 andrebbe ai Celtics!

 

SAN ANTONIO SPURS: sembravano spacciati con l’infortunio di Murray ma grazie al sistema decennale di Popovich anche quest’anno ritroveremo probabilmente gli Spurs ai playoff!

De Rozan con Pop sembra aver fatto finalmente quel salto di qualità che gli si chiedeva da anni e con l’aiuto di Aldridge oltre a quello di Belinelli dalla panchina possono giocarsela con tutti!

Nel Draft oltre alla loro prima scelta avranno quella di Toronto se sarà tra la 21 e la 30!

 

TORONTO RAPTORS: gran partenza (11-1) e Kawi Leonard versione MVP, a Toronto si può sognare anche grazie ad un grande Lowry ed un rooster molto profondo, daranno battaglia ai Celtics per l’accesso alle finals!

Il grande obbiettivo estivo è convincere Leonard a rimanere per non rendere vano l’all in, in caso contrario è pronto il pulsante di autodistruzione!

 

UTAH JAZZ: ad un passo dal salto di qualità gli Utah Jazz con una squadra da playoff molto insidiosa soprattutto in casa; Mitchell è sempre più il volto della franchigia e tutto il sistema ruota attorno a lui!

Attraverso le scelte al primo e secondo giro e alla free agency dove cercheranno una PG di livello al posto di Rubio i Jazz proveranno a decollare definitivamente!

 

WASHINGTON WIZARDS: inizio disastroso per Washington (2-9) con spaccature nello spogliatoio insanabili a partire da coach Brooks fino ad arrivare a Wall e Beal senza contare l’acquisto di un’altra testa calda come Howard; l’unica via d’uscita sembra essere la cessione di una delle due guardie e il cambio di guida tecnica ma al momento la situazione è in stallo!

Ben 11 giocatori sono in scadenza tra i quali Howard, Rivers e Oubre ma a preoccupare è il salary cap che a causa dei contratti di Wall, Beal e Porter rende impossibile qualsiasi movimento! Situazione paradossale per una squadra che considerando il talento sarebbe da top 5 ad Est!

18 anni, studente, amo il calcio, l’NBA e il ciclismo con un occhio anche al mondo dei motori

Paolo Mancini
18 anni, studente, amo il calcio, l'NBA e il ciclismo con un occhio anche al mondo dei motori

Comments

La tua opinione è preziosa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: