Nfl 2018, week 13: si accende la corsa ai playoff

E’ dicembre e la linea del traguardo inizia a intravedersi. Le settimane di bye sono finite, ciò significa che tutte le squadre sono a quota undici partite disputate, con cinque ancora da giocare. Per qualcuno questo ultimo mese ha poco o nulla da dire, per molti invece iniziano cinque settimane di fuoco alla ricerca di un posto tra le magnifiche 12 che fino a qualche partita fa sembrava irraggiungibile. Le vittorie di Dallas contro Washington, dei Broncos contro gli Steelers e soprattutto dei Seattle Seahawks ai danni dei Carolina Panthers ci consegnano una situazione apertissima nella zona medio-alta della classifica, senza dimenticare l’incredibile risalita dei Colts guidati da un ritrovato Andrew Luck.

Ecco i match più interessanti da seguire per questa tredicesima settimana di football.

New Orleans Saints (10-1) @ Dallas Cowboys (6-5), venerdì 30 novembre ore 02:20 (diretta Dazn)

Il Thursday Night che apre la week 13 poteva essere la partita del ritorno a Dallas di Dez Bryant ma la sua carriera in maglia Saints è durata poco più di 24 ore a causa della rottura del Tendine d’Achille. I temi d’interesse non mancheranno con New Orleans che al momento è considerata la squadra più in forma dell’intera NFL mentre Dallas si ritrova in testa alla division con concrete chance di chiudere la stagione al seed #4 della NFC, vale a dire giocare il wild card game in casa.

La prestazione di Drew Brees contro Atlanta (dove ha lanciato 4 TD a 4 wide receiver non scelti al draft) ha fatto notevolmente alzare le sue quotazioni per il premio di MVP e ora l’attacco dei Saints sembra veramente inarrestabile per tutti.

Per quanto riguarda i Cowboys, in settimana è arrivata l’investitura ufficiale da parte del proprietario Jerry Jones per quanto riguarda Dak Prescott che verrà confermato QB titolare anche per le prossime stagione. I tifosi sperano che questo possa dare più tranquillità all’Offensive Rookie of the Year della stagione 2016 ora che con l’aggiunta di Amari Cooper il reparto offensivo appare decisamente più completo.

Risultati immagini per saints cowboys

Sfida nella sfida tra due dei RB più devastanti della lega: Ezekiel Elliott (leader per yards su corsa, 1074) e Alvin Kamara (secondo per TD su corsa, 11).


Denver Broncos (5-6) @ Cincinnati Bengals (5-6), domenica 2 dicembre ore 19:00

Il grande interrogativo è sulla presenza in campo di Andy Dalton, uscito malconcio dalla partita contro i Browns di domenica. Se il QB dei Bengals non dovesse farcela, spazio all’esordio di Jeff Driskel, sesto giro al draft 2016 da Louisiana Tech che si troverà a dover fronteggiare una situazione disastrosa per Cincinnati.

I Bengals sono alla quinta sconfitta nelle ultime sei partite e si troveranno di fronte i Broncos che dopo il bye hanno infilato due vittorie pesantissime, a tal punto che qualcuno dalle parti di Denver inizia a sognare i playoff. Momento di forma straordinario per il running back Phillip Lindsay, che nella sua stagione da rookie sta collezionando numeri di tutto rispetto (780 yards e 6 touchdown su corsa).

Risultati immagini per bengals vs broncos

L’ultimo precedente risale al 2017 con la vittoria di Cincinnati 20-17 al Mile High Stadium di Denver.


Minnesota Vikings (6-4-1) @ New England Patriots (8-3), domenica 2 dicembre ore 22:25 (diretta Dazn)

I Patriots non perdono in casa da dieci partite e negli ultimi 15 anni hanno un record in casa nel mese di dicembre di 29 vittorie e 3 sconfitte. Ciò significa che quando veramente il gioco si fa duro, Tom Brady e compagni iniziano a giocare. Toccherà ai Vikings e ad una delle difese più attrezzate della NFL provare a fermare New England per non perdere terreno nella rincorsa alla wild card.

Immagine correlata

Fondamentale come sempre per i Patriots il lavoro della linea offensiva a protezione di Brady. Minnesota infatti è al terzo posto per numero di sacks in stagione (36), con Danielle Hunter pericolo pubblico numero uno a quota 11.5.

L’ex della partita sarà Cordarrelle Patterson, che sotto l’ala di Bill Belichick ha trovato la sua dimensione da giocatore polivalente a differenza di quanto si è visto in maglia Vikings dove veniva utilizzato esclusivamente come ritornatore e ricevitore.


Los Angeles Chargers (8-3) @ Pittsburgh Steelers (7-3-1), lunedì 3 dicembre ore 02:20 (diretta Dazn)

Iniziamo la presentazione con una curiosità statistica molto interessante: tra i QB che non hanno mai disputato un Super Bowl, Philip Rivers ha il maggior numero di vittorie (114), lanci completati (4,410), lanci (6,836), yards lanciate (53,467) e TD su passaggio (368). Che sia l’anno buono per lui e per i suoi Chargers?

Intanto domenica notte sfida ad un altro veterano, Ben Roethlisberger reduce dalla sconfitta inattesa a Denver che ha messo fine alla striscia di sei vittorie consecutive di Pittsburgh.

Non ci sarà la stella dell’attacco di Los Angeles. Melvin Gordon si è procurato la distorsione al legamento collaterale del ginocchio destro e sarà costretto ai box fino almeno al termine della stagione regolare. Si preannuncia una partita altamente spettacolare tra due delle rivali più accreditate per arrivare fino in fondo nella American Football Conference, da non perdere.


Washington Redskins (6-5) @ Philadelphia Eagles (5-6), martedì 4 dicembre ore 02:15 (diretta Dazn)

La settimana si chiude con lo scontro diretto tutto interno alla Nfc East tra Redskins e Eagles. Philadelphia viene dalla vittoria sofferta contro dei Giants ormai con la testa al 2019, mentre come ampiamente prevedibile Washington ha visto fermare la propria corsa contro i rivali divisionali di Dallas che in questo modo sono balzati in testa alla division.

Per i Redskins in cabina di regia ci sarà nuovamente Colt McCoy che la settimana scorsa ha fatto segnare un non proprio brillante score di 24/38 passaggi completati con 2 TD e intercetti subiti.

Risultati immagini per redskins eagles

Le due squadre si riaffronteranno il 30 dicembre, in quella che potrebbe essere una partita decisiva per stabilire chi andrà ai playoff. Nei precedenti Washington è avanti 85 a 75 ma gli Eagles hanno vinto gli ultimi due incontri.

21 anni, studente di ingegneria informatica e pallavolista fin dall’età di 7 anni. Appassionato di sport e della competizione ad alto livello. In particolare F1, MotoGp, ciclismo e da qualche anno anche NFL.


La tua opinione è preziosa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: