Lorenzo vs. Marquez

Marc Marquez e Jorge Lorenzo, due grandi piloti che stanno scrivendo la storia della MotoGP, due campioni del mondo assetati di vittoria.
Il primo, Marc Marquez, vincitore del suo settimo titolo mondiale in carriera a soli 25 anni, e l’altro, Jorge Lorenzo, reduce di una stagione che forse non ha soddisfatto le aspettative.

Jorge Lorenzo, 5 volte campione del mondo che di anni ne ha 31 e che di vincere ha ancora tanta voglia. Un’annata difficile per il maiorchino ormai ex pilota Ducati che, anche per sfortuna, si è ritrovato nono nella classifica piloti dopo lo spaventoso incidente del GP di Buriram, Thailandia, che gli è costata la partecipazione ai GP di Giappone, Australia e Malesia, e il suo ritorno al GP di Valencia che non è poi stato abbastanza per assicurarsi un piazzamento interessante nell’ultima gara dell’anno. Peccato per un pilota che, pur non avendo iniziato il 2018 nel migliore dei modi, di gare nell’arco di questa stagione ne ha vinte 3, per un totale di 4 podi.
Due vittorie consecutive al Mugello ed in Catalogna, due piazzamenti sul podio consecutivi con una medaglia d’argento in Repubblica Ceca e un’altra vittoria al Red Bull Ring, Austria.
Un pilota che, come lui stesso ha sottolineato nella sua ultima intervista a BTSport, è “l’unico ad avere sconfitto Marc Marquez” tre anni fa, nel 2015, quando vinse il suo terzo titolo nel motomondiale con uno scarto di 5 punti sul nove volte campione del mondo Valentino Rossi, nonché suo compagno di squadra nella Yamaha, che aveva dominato la stagione ma che non è riuscito ad aggiudicarsi il suo decimo titolo mondiale.

motogp 4.JPG

Anno più che positivo, al contrario, per Marc Marquez, che l’ha visto, in sella alla sua moto numero 93 come il suo anno di nascita, in lotta per il mondiale per tutto il corso della stagione e quasi sempre in vantaggio sui suoi avversari, tra cui Andrea Dovizioso su Ducati, che nonostante i 9 podi e 4 vittorie non è riuscito a strappare dalle mani dello spagnolo il suo settimo titolo mondiale, vinto con 3 gran premi in anticipo proprio in Giappone, gara di casa per il suo team Honda, dove l’italiano ha perso la guida della sua moto finendo nell’erba, e perciò perdendo anche tutte le speranze di poter vincere il suo primo titolo nel motomondiale.

Nonostante il mancato rinnovo da parte della Ducati, il timore di un futuro incerto e la possibità di ritirarsi dalla MotoGP a 31 anni, Jorge Lorenzo è comunque riuscito a firmare con il team considerato più forte della grid, vincitrice del titolo costruttori 2018, un contratto con Honda che molti invidierebbero, che lo vedrà in sella ad una moto che “gli darà la possibilità di vincere”, come sostiene il due volte campione del mondo Casey Stoner. Per di più, con un fuoriclasse come compagno di squadra: proprio il campione del mondo in carica Marc Marquez.

motogp 2

Connazionali ed ora compagni di squadra dalla prossima stagione. Tanta rivalità ma anche tanta ammirazione l’uno verso l’altro. Un rispetto che deve necessariamente esistere tra due grandi campioni come loro. Due piloti dal carattere aggressivo e tenace sulla pista, due personalità difficili da gestire anche fuori da essa, e che daranno del filo da torcere alla Honda, che dovrà imparare a tenere a bada due campioni che hanno fame di vittoria.
Ancora ben lontano da Marc Marquez nei test di Valencia, Lorenzo è comunque riuscito ad avvicinarsi ai tempi del compagno di squadra durante i test di Jerez dello scorso novembre, cronometraggi ancora relativamente significativi ma fondamentali in vista della prossima stagione, che prenderà il via nel weekend del 9-10 marzo 2019 al circuito di Losail, GP del Qatar.
Il pilota maiorchino entrerà ufficialmente a far parte della Repsol Honda alla presentazione del team 2019 prevista per il prossimo 23 gennaio a Madrid.

motogp 3.jpg

Studentessa di 16 anni aspirante giornalista sportiva con una grande passione per Formula1 e MotoGP, nonché per la scrittura e la comunicazione, sognando di poterne fare un giorno il mio lavoro.

Previous Article

La tua opinione è preziosa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: