Calcio

International Champions Cup: antidoto estivo contro la carenza di grande calcio.

0

Il periodo dell’anno più avaro in termini di impegni per tutti gli amanti calcistici trova sicuramente riscontri nella stagione estiva. Il malinconico vuoto lasciato dai weekend di campionato si rivela infatti arduo da gestire, così come a gridare vendetta è l’assenza delle coppe europee nel cuore della settimana. Ricordando inoltre – qual’ora fosse insufficiente – che gli anni dispari sono sinonimo di astinenza dalle due manifestazioni estive per eccellenza: Mondiali ed Europei.

La diretta conseguenza assume inevitabilmente i tratti di una conversione da parte degli argomenti legati al campo in vere e proprie discussioni sulle trattative e/o sui semplici rumors del grande ed esaustivo capitolo sul calciomercato. Trasmissioni televisive, radio, giornali, social network, podcast e piattaforme video subiscono una metaforica invasione dell’argomento. L’estate finisce così per racchiudere i sogni e le speranze di tutti i tifosi nel ritrovare a settembre la rispettiva squadra del cuore colma di nuovi innesti e di campioni, auspicando in questo modo in un anno ricco di trionfi e di soddisfazioni.

 

IL GIRO DEL MONDO.

Fortunatamente però a tenerci compagnia nel corso delle precedenti settimane sono state le emozioni e la frizzantezza delle nazionali azzurre giovanili e femminili. I Mondiali U20 in Polonia hanno confermato la bontà del lavoro di ristrutturazione del calcio italiano, frenato improvvisamente e inaspettatamente dalla delusione del cammino degli “Azzurrini” all’Europeo U21 disputato in casa. Il sorriso più bello lo hanno regalato le famigerate “Ragazze mondiali”, protagoniste in Francia di una rassegna da record vent’anni dopo l’ultima partecipazione.

Salpando invece verso occidente siamo stati travolti dal ritmo e dalla passione della Copa America in Brasile vinta proprio dai “verdeoro” ai danni di un encomiabile Perù. Invertendo la rotta abbiamo trovato rifugio in Egitto, terra dei faraoni e in questo periodo della Coppa d’Africa; il cui titolo verrà assegnato alla vincente della finalissima tra Algeria e Senegal in programma venerdì sera.

 

LA CHAMPIONS DELL’ESTATE.

Tutto questo mentre le squadre di club si avviavano in direzione dei classici ritiri volti a preparare atleticamente e schematicamente i giocatori. Tra nuovi arrivi e possibili partenti il lavoro degli allenatori sarà impegnativo ed estenuante, con la chimera del mercato come variabile impazzita. Il banco di prova perfetto utile a testare almeno inizialmente sia la forma fisica che i primi apprendimenti tattici saranno le amichevoli contro avversari di livello uguale o differente.

All’interno di tale contesto il teatro di maggior prestigio è l’International Champions Cup. Il torneo, divenuto ormai un appuntamento fisso dal 2013, ha subito forti e radicali cambiamenti con il passare delle edizioni, pur mantenendo una filosofia di base incentrata sull’equilibrio e sullo spettacolo. Ideato inizialmente come manifestazione suddivisa in più gruppi sparsi in diversi continenti, con un vincitore per ogni zona del globo, l’anno scorso il format si è evoluto in quella che sarà presumibilmente la sua versione definitiva. Ogni squadra infatti disputerà tre partite in un girone all’italiana che metterà in palio un unico trofeo. Il vincitore di ogni incontro guadagnerà tre punti, in caso di parità ogni squadra raccoglierà un punto con la possibilità di aggiungerne ulteriormente un secondo uscendo vincitore dal duello dei calci di rigore. Trionfatore della passata “kermesse” è stato il Tottenham di Mauricio Pochettino, splendida rivelazione dell’ultima Champions League in cui si è dovuto arrendere solamente in finale di fronte al Liverpool.

L’ultima squadra tricolore a vincere fu l’Inter nel 2017 quando ancora vigeva la vecchia formula. Il club a vantare il maggior numero di titoli è invece il Real Madrid con ben tre trionfi.

 

ITALIA: PRESENTE!

L’ICC 2019 vedrà coinvolte 12 tra le squadre più gloriose del panorama calcistico mondiale: le inglesi Arsenal,Manchester United e Tottenham; gli spagnoli del Real Madrid e dell’Atletico Madrid; i portoghesi del Benfica; i messicani del Chivas de Guadalajara; i bavaresi del Bayern Monaco e infine 4 club italiani quali Inter, Juventus, Fiorentina e Milan. I team si affronteranno in tre diversi continenti – Nord America, Europa e Asia –  con sedi in: Cina, Inghilterra, Svezia, Singapore, Stati Uniti e Galles.

 

La nuova Inter di Antonio Conte e dei nuovi arrivati Diego Godin, Stefano Sensi, Nicolò Barella e Valentino Lazaro – in attesa di almeno uno tra Edin Dzeko e Romelo Lukaku – sarà impegnata inizialmente nel continente asiatico dove affronterà, sabato 20 luglio a Singapore, proprio i “Red Devils” in cui milita l’attaccante belga. Successivamente sarà il turno della super sfida con la Juventus a Nanchino mercoledì 24; in quello che potrebbe rivelarsi il testa a testa per il titolo della prossima Serie A. Il volo di ritorno prevederà poi uno scalo a Londra domenica 4 agosto al “Tottenham Hotspur Stadium” per incontrare i detentori del titolo.

 

 

Maurizio Sarri potrà dunque testare l’efficienza degli ingranaggi della sua Juventus in terra d’Oriente. Detto dell’affascinante anticipazione del “Derby d’Italia”, anche i bianconeri – arricchiti dagli arrivi di Aaron Ramsey, di Adrien Rabiot e nelle ultime ore anche di Matthijs De Ligt – saranno impegnati domenica 21 luglio a Singapore contro un Tottenham ancora in versione da lavori in corso per quanto riguarda la campagna di rafforzamento. Cristiano Ronaldo e compagni chiuderanno poi a Stoccolma con l’Atletico Madrid sabato 10 agosto in un remake del doppio ottavo di finale della scorsa Champions.

 

 

La prima e inedita Fiorentina del nuovo proprietario italo-americano Rocco Commisso andrà in scena proprio nel Paese del magnate delle telecomunicazioni. I viola infatti, guidati dal talento di Federico Chiesa, apriranno nella notte italiana l’edizione 2019 con la partita inaugurale a Chicago contro i messicani del Chivas de Guadalajara, traslocando in seguito a Charlotte sabato 20 per l’appuntamento con i “Gunners” ancora immobili sul fronte mercato; concludendo infine tra una settimana a New York per l’ultimo match con il Benfica.

Risultati immagini per fiorentina icc 2019

 

 

Le “Aquile di Lisbona” – orfane del grande estro di Joao Felix passato all’Atletico Madrid – saranno protagoniste anche nel calendario del Milan con tappa a Boston domenica 28 luglio; rievocando almeno in parte le finali di Coppa dei Campioni del ’63 e del ’90. Non prima però che i rossoneri affrontino martedì 23 a Kansas CIty il Bayern Monaco, vestito a nuovo dopo gli addii illustri dei pilastri Frank Ribery e Arjen Robben. La squadra di Marco Giampaolo chiuderà il proprio torneo sabato 3 agosto a Cardiff nel suggestivo scenario del Millenium Stadium – oggi chiamato Principality Stadium per motivi di sponsorizzazione – di fronte al Manchester United.

 

 

In attesa degli impegni ufficiali della stagione 2019/20, l’International Champions Cup potrebbe rivelarsi un significativo banco di prova iniziale per tutti i club coinvolti. Per i tifosi e gli appassionati sarà invece l’occasione perfetta per cominciare a studiare le squadre e a sostenere i propri colori. Dal 17 luglio al 10 agosto risulterà difficile annoiarsi in compagnia del calcio estivo per eccellenza.

DI SEGUITO IL CALENDARIO DELLE 18 PARTITE CON I RISPETTIVI ORARI ITALIANI:

  • 17/07 ore 03.00, Fiorentina – Chivas
  • 18/07 ore 05.00, Arsenal – Bayern Monaco
  • 20/07 ore 13.30, Manchester United – Inter
  •           ore 22.00, Benfica  -Chivas
  • 21/07 ore 00.00, Arsenal- Fiorentina
  •           ore 02.00, Bayern Monaco – Real Madrid
  •           ore 13.30, Juventus – Tottenham
  • 24/07 ore 01.00, Real Madrid – Arsenal
  •           ore 03.00, Chivas – Atletico Madrid
  •           ore 03.00, Bayern Monaco – Milan
  •           ore 13.30, Juventus – Inter
  • 25/07 ore 02.00, Fiorentina – Benfica
  •           ore 13.30, Tottenham – Manchester United
  • 27/07 ore 01.30, Real Madrid – Atletico Madrid
  • 28/07 ore 21.00, Milan – Benfica
  • 03/08 ore 18.30, Manchester United – Milan
  • 04/08 ore 16.00, Tottenham – Inter
  • 10/08  ore 18.00, Atletico Madrid – Juventus.

LA COPERTURA TELEVISIVA DELL’EVENTO AVVERRÀ AD OPERA DI SPORTITALIA, CHE TRASMETTERÀ IN DIRETTA E IN ESCLUSIVA TUTTI GLI INCONTRI.

 

Giorgio Dolci

Comments

La tua opinione è preziosa