Calcio

Abbonamenti Serie A 2019/20: comanda l’Inter, boom per la neopromossa Lecce

6

A meno di tre settimane dall’ inizio del nuovo campionato di Serie A 2019/20 cresce l’attesa dei tifosi di vedere all’ opera le proprie squadre del cuore. Come da tradizione uno dei parametri per misurare l’entusiasmo delle piazze, del massimo campionato italiano, è il numero di abbonati prima dell’inizio della stagione. Andiamo allora a vedere come i tifosi stanno rispondendo all’appello dei club in vista del nuovo campionato.
A comandare la classifica c’è l’Inter con il sold out di 40 mila abbonati già raggiunto a fine Giugno. Il nome di Antonio Conte e la nuova società hanno portato nuovo entusiasmo nel popolo nerazzurro, come non si vedeva da tempo. Pensate che sotto la recente gestione Thohir i tifosi medi erano il 64% in meno di quelli odierni. A seguire ci sono Juventus e Napoli, con la società campana che punta a superare quella piemontese. Infatti la Juventus ha visto il rinnovo del 95% delle tessere dello scorso anno e ha chiuso la sua campagna a quota 27.700 abbonati. Non ci sarà infatti la seconda fase di vendita libera, per permettere ai tifosi di poter acquistare i biglietti per i singoli match con più facilità. Come già anticipato prima sul livello della Juve abbiamo il Napoli. Infatti il club partenopeo punta quest’anno a riempire il San Paolo, con prezzi bassi come non si vedevano da 9 anni. Ad oggi i numeri dicono che il numero di abbonamenti è cresciuto del 90% rispetto a due anni fa, solo il primo giorno sono state rilasciate 1500 tessere. L’obbiettivo dunque dichiarato dal presidente De Laurentis e da tutta la società è quello di raggiungere quota 30 mila.


Dietro alle prime tre citate troviamo le due romane e la Fiorentina. Per la Roma, nonostante la deludente stagione dello scorso anno, i tifosi non fanno mancare il loro apporto. I numeri infatti recitano che, a metà Luglio, la quota di abbonati è di 17.400 in crescita rispetto allo scorso anno. L’obbiettivo quindi è quello di sfondare quota 20 mila e avvicinarsi il più possibile a 25 mila . La vera novità, per la campagna abbonamenti 2019/2020 della squadra giallorossa, sta nella possibilità di acquistare la tessera direttamente online. Infatti tramite l’app As Roma, con la funzione “ il mio posto”, è possibile evitare lunghe file e direttamente da casa rinnovare o acquistare il proprio abbonamento. Anche la campagna abbonamenti dell’altra squadra della capitale va in crescendo. Infatti l’ultima vittoria della coppa Italia ha riportato entusiasmo nei tifosi, che hanno risposto presente all’appello della società. Stando agli ultimi dati ufficiali, dopo l’ultima fase di prelazione, gli abbonati biancocelesti sono 11 mila; pronti però a crescere per raggiungere l’obbiettivo di 20 mila. Grandissimo entusiasmo in casa viola, la cui campagna abbonamenti viaggia a grandissimi ritmi. La piazza toscana ha ritrovato entusiasmo e fiducia con la nuova proprietà, ” made in Usa”, di Rocco Commisso. I numeri sono stati raddoppiati rispetto allo scorso anno, con l’emissione a fine Luglio di oltre 16 mila tessere. Di queste 16 mila il 20% sono nuove, a dimostrazione del fatto che nei tifosi viola è tornata la voglia di andare allo stadio. Obbiettivo dunque cercare di raggiungere la quota record di 28 mila abbonati.


Ancora incerti i numeri della campagna abbonamenti del Milan. La società rossonera non ha fatto apparire ancora dati ufficiali, ma osservando le lunghissime code a Casa Milan dei giorni scorsi, si può immaginare una buona risposta da parte dei tifosi. D’altronde è risaputo quanto il popolo rossonero ami la propria squadra, nonostante le ultime deludenti stagioni, quindi presumibilmente si arriverà circa sulle 20 mila massimo 30 mila tessere. Grande curiosità c’è poi per la grandissima sorpresa dello scorso campionato, ovvero l’Atalanta. Reduce dalla migliore stagione della sua storia, la società bergamasca aprirà la campagna abbonamenti solo il 10 Agosto. Il palcoscenico della Champions League, il buon mercato condotto fin qui dalla società e uno stadio tutto nuovo disponibile da Ottobre, faranno fare un vero e proprio boom di abbonati alla dea. Si punta infatti a superare il record, nella storia nerazzurra, di 17.740 tessere rilasciate nella stagione 1984/1985.
Davvero sorprendente, ma forse neanche troppo, è il numero di abbonati fin qui raggiunto dalla neopromossa Lecce. La campagna abbonamenti Leccendari” sta avendo davvero un successo mai visto prima dalla società pugliese, che fino ad ora ha raggiunto quota 14.643. Per numero di abbonati il Lecce si piazzerà subito dopo le grandi del nostro campionato ed è già record per la società giallorossa in serie A, con un numero destinato ancora ad aumentare. Infatti la società salentina nelle ultime apparizioni in A aveva a malapena raggiunto quota 6 mila abbonati, nulla in confronto ai numeri odierni. Rimanendo sulle neopromosse buoni numeri fin qui anche per il Verona, che ha superato la quota di 7 mila abbonati, e per il Brescia. La società Lombarda non ha ancora pubblicato dati ufficiali, ma la curva nord già esaurita mostra un grande entusiasmo in città.


Tra le società storiche della Serie A, da segnalare il fantastico entusiasmo di Bologna. La società rossoblu ha infatti fino ad ora registrato oltre le 14 mila presenze e la curva Bulgarelli completamente esaurita. Buon entusiasmo anche nelle piazze di Parma, 9 mila tessere rilasciate con obbiettivo 10 mila, e di Cagliari. Nell’anno del centenario, come dimostra il mercato del presidente Giulini, la società sarda non vuole sfigurare e i tifosi non fanno mancare il loro apporto. La campagna abbonamenti è stata chiusa a quota 9 mila, ma non si escluda possa riaprire.
Come mostrano questi numeri l’entusiasmo c’è, d’altronde si sa il calcio in Italia è quasi religione, ora sta solo ai club ricambiare la fiducia dei tifosi.

Simone Caravano 21 anni, studio Scienze delle comunicazioni presso l’università degli studi di Pavia e sono un grande appassionato di sport. Sono speaker radiofonico all’interno della trasmissione sportiva” Sombrero Pavia” della web radio dell’università di Pavia(Radio Ucampus). Credo che lo sport sia un mondo tutto da scoprire e da raccontare perché offre storie uniche ed emozionanti,allora quale modo migliore per farlo esiste se non attraverso la scrittura.

Simone Caravano
Simone Caravano 21 anni, studio Scienze delle comunicazioni presso l'università degli studi di Pavia e sono un grande appassionato di sport. Sono speaker radiofonico all'interno della trasmissione sportiva" Sombrero Pavia" della web radio dell'università di Pavia(Radio Ucampus). Credo che lo sport sia un mondo tutto da scoprire e da raccontare perché offre storie uniche ed emozionanti,allora quale modo migliore per farlo esiste se non attraverso la scrittura.

6 Comments

  1. vi siete dimenticati dell’udinese…

  2. L`Udinese – l`ultime notizie dicono gia` 13 mila abbonati.

  3. Il Lecce ha superato i 17000 mila…..

  4. Brescia e` a 9 mila.

  5. Simone! Il Napoli quindi supera la Juve? 😂😂😂😂

  6. Se dimentichi anche solo un tifoso ed una squadra il tuo articolo e la tua professione valgono zero !!
    Servo dei padroni !!
    Scrivi ed aggiorna anche i numeri del Torino FC . !!!

La tua opinione è preziosa