Calcio

Guida rapida alla Serie A 2019/2020

0
Ecco la nostra guida alla nuova stagione della Serie A. Sei semplici punti per analizzare ogni squadra e per non farvi trovare impreparati al Campionato più amato da noi italiani. Buona lettura!
ATALANTA

Stagione 2018-2019: 3° posto in Serie A, finale di Coppa Italia, preliminari Europa League.

Acquisti (top): Skrtel (d, Fenerbahce), Malinovskyi (c, Genk), Muriel (a, Siviglia), Sportiello (p, Frosinone).

Cessioni (top): Mancini (d, Roma), Berisha (p, Spal).

Cos’è successo in estate:

  • Giampiero Gasperini ha rifiutato il corteggiamento di club importanti, la Roma su tutte, prolungando il contratto con la società nerazzurra.
  • Lo stadio “Atleti Azzurri d’Italia” è sottoposto ad un restyling che costringerà la squadra a disputare le prime due gare casalinghe di campionato al “Tardini” di Parma. La prima storica stagione in Champions League dell’Atalanta, invece, avrà come teatro delle sfide in casa “San Siro”.

Punto forte: Squadra collaudata che ormai gioca quasi a memoria.

Punto debole: Desuetudine al doppio impegno campionato – Champions League.

 

BOLOGNA

Stagione 2018-2019: 10° posto in Serie A, ottavi di finale Coppa Italia.

Acquisti (top): Denswil (d, Brugges), Tomiyasu (d, Sint-Truiden), Schouten (c, Excelsior), Bani (d, Chievo), Skov Olsen (a, Nordsjaelland).

Cessioni (top): Pulgar (c, Fiorentina), Nagy (c, Bristol), Helander (d, Glasgow Rangers), Krafth (d, Amiens), Lyanco (d, Torino fp).

Cos’è successo in estate:

  • A Sinisa Mihajlovic è stata diagnosticata la leucemia ed ha dovuto provvisoriamente lasciare la panchina.
  • La guida diretta della squadra è passata nelle mani del suo staff, in attesa che il tecnico serbo sia di nuovo in grado di riprendere l’attività al 100%.

Punto forte: L’entusiasmo e il carattere riportati da Mihajlovic nella scorsa stagione.

Punto debole: Difesa tutta da valutare nei singoli e da registrare come reparto.

 

BRESCIA

Stagione 2018-2019: 1º posto in Serie B, terzo turno in Coppa Italia.

Acquisti (top): Balotelli (a, svincolato)

Cessioni (top): Romagnoli (d, Empoli)

Cos’è successo in estate:

  • Il ritorno in Serie A al termine di un campionato cadetto dominato ha portato entusiasmo ad una piazza abituata a calcare certi palcoscenici.
  • La ristrutturazione dello stadio Rigamonti fortemente voluta da Cellino. Circa 19.000 posti tutti a sedere, curve a ridosso del campo, 23 skybox in sostituzione al parterre e tribuna distinti vestita a nuovo.
    Insomma, uno stadio molto vicino al modello inglese.
  • Il colpo dell’estate per quanto riguarda la zona bassa della classifica é senza dubbio l’acquisto di Mario Balotelli, desideroso di difendere i colori della sua città per riprendersi la Nazionale un’ultima volta.

Punto forte: l’attacco guidato dal rimpatriato Balotelli e da Donnarumma, capocannoniere della scorsa Serie B. Le geometrie di Tonali in mezzo al campo.

Punto debole: il reparto difensivo non offre molte certezze e la Serie A dopo tanti anni può pesare psicologicamente soprattutto negli scontri diretti.

 

CAGLIARI

Stagione 2018-2019: 15º posto in Serie A, ottavi di finale in Coppa Italia

Acquisti (top): Pellegrini (d, Juventus); Rog (c, Napoli); Nainggolan (c, Inter); Nandez (c, Boca Juniors)

Cessioni (top): Barella (c, Inter)

Cos’è successo in estate:

  • L’addio del figliol prodigo Barella ha sicuramente lasciato il segno ad un popolo che vive del proprio orgoglio territoriale.
  • Il clamoroso ritorno di Radja Nainggolan consente un inevitabile salto di qualità non solo al reparto ma a tutta la squadra.
  • Grande curiosità intorno alla figura del centrocampista uruguaiano Nahitan Nandez, prelevato dal Boca Juniors al termine di un’estenuante trattativa.

Punto forte: il centrocampo colmo di qualità e di alternative.
Le capacità realizzative di Leonardo Pavoletti.

Punto debole: difesa da registrare, soprattutto per quanto riguarda la coppia centrale ancora da individuare.

 

FIORENTINA
Stagione 2018-2019: 16° posto in Serie A, Semifinale di Coppa Italia.

Acquisti (top): Dragowski (p, Empoli, fp), Boateng (a, Sassuolo, 1), Lirola (d, Sassuolo, 2+13 ), Badelj (c, Lazio, p ), Pulgar (c, Bologna, p)

Cessioni (top): Veretout (c, Roma, 19), Vitor Hugo (d, Palmeiras, 5 ), Saponara (a, Genoa, p ), Laurini (d, Parma, 0,9)

Cos’è successo in estate:

  • Dopo 17 anni di presidenza Della Valle, prende il timone della viola l’imprenditore americano Rocco Commisso.
  • Il progetto è di quelli interessanti, ma non facile da realizzare. Sicuramente la conferma di Chiesa e alcuni buoni movimenti di mercato  rappresentano un ottimo punto di partenza.

Punto forte: reparto offensivo.

Punto debole: poche alternative di livello ai titolari.

 

GENOA

Stagione 2018-2019: 17° posto in Serie A, 4°turno di Coppa Italia.

Acquisti (top): Zapata ( d, Milan, svinc.), Barreca ( d, Monaco, p), Pinamonti ( a, Inter, p), Schone ( c, Ajax, 1,5 ), Saponara ( a, Fiorentina, p)

Cessioni (top): Lapadula ( a, Lecce, p ), Veloso ( c, Verona, sv), Lazovic ( a, Verona, svinc.), Zukanovic ( d, Al-Ahli, d)

Cos’è successo in estate:

  • Dopo lo spauracchio retrocessione della scorsa stagione, la società rossoblu riparte da un nuovo allenatore: Aurelio Andreazzoli.
  • Sicuramente la voglia di far bene c’è, come dimostra anche il mercato con colpi del calibro di  Lasse Schone dall’Ajax, Andrea Pinamonti e Riccardo Saponara.
  • Insomma obbiettivo salvezza tranquilla, ma chissà con questi colpi forse si potrà sognare anche qualcosa in più?

Punto forte: Attacco giovane e di talento.

Punto debole: Solidità difensiva.

 

HELLAS VERONA

Stagione 2018-2019: 5°posto in Serie B, vincitrice dei Play-off, 3°turno Coppa Italia

Acquisti (Top): Lazovic (svincolato), Veloso (svincolato), Adjapong (d, Sassuolo)

Cessioni (Top): Caracciolo (Cremonese)

Cos’è successo in quest’estate:

  • I gialloblu ritornano in Serie A ingaggiando un nuovo allenatore. Juric approda in una piazza che sembra aver capito, finalmente, le sue necessità.
  • Tuttavia, gli acquisti del Verona non sembrano brillare per il talento. Sono arrivati molti giocatori che il tecnico ha allenato nella sua esperienza a Genova. Staremo a vedere se la vecchia ossatura rossoblu unita ai giocatori già presenti riusciranno a regalare quell’intensità che piace tanto a Juric.

Punto forte: Il 3-4-3 di Juric è una formazione aggressiva che potrebbe rendere difficile l’impostazione agli avversari.

Punto debole: Poca qualità a centrocampo e l’eventuale difficoltà di Pazzini, non proprio a suo agio nel modulo di gioco.

 

INTER

Stagione 2018-2019: 4° posto Serie A, quarti di finale Coppa Italia, fase a gironi Champions League, ottavi di finale Europa League

Acquisti (Top): Godin (d, svincolato); Lazaro (c, Hertha Berlino); Barella (c, Cagliari); Sensi (c, Sassuolo); Lukaku (a, Man United)

Cessioni (Top): Nainggolan (c, Cagliari), Miranda (d, svincolato), Perisic (c, Bayern)

Cos’è successo in estate:

  • Cambio di rotta in panchina, con l’arrivo di Antonio Conte al posto di Luciano Spalletti. L’impronta del tecnico salentino si fa vedere sia in campo che sul mercato, con l’Inter che ha aumentato la sua “appetibilità”.
  • L’inizio di una nuova era? Sicuramente senza Mauro Icardi, fuori dal progetto, ma con Romelu Lukaku e (forse) Alexis Sanchez.

Punto forte: una difesa granitica quella che compone il 3-5-2 di Conte. Skriniar, De Vrij e Godin a protezione di Handanovic: lasciate ogni speranza o voi ch’entrate.

Punto debole: la catena degli esterni è una vera e propria incognita. Con Dalbert in uscita, a sinistra ad oggi c’è il solo Asamoah (a cui dovrebbe aggiungersi Biraghi), mentre a destra un recuperato Candreva e la variabile Lazaro.

 

JUVENTUS

Stagione 2018-2019: Campioni d’Italia, quarti di finale Coppa Italia, quarti di finale Champions League.

Acquisti (Top): Buffon (p, PSG); De Ligt (d, Ajax); Ramsey (c, svincolato); Danilo (d, Man City); Rabiot (c, svincolato)

Cessioni (Top): Cancelo (d, Man City); Spinazzola (d, Roma)

Cos’è successo in estate:

  • Avvicendamento sulla panchina bianconera, con Maurizio Sarri che fa il suo ingresso nel “Palazzo”.
  • Nuovi schemi, nuovo modo di giocare e nuovi principi: una grande scommessa

Punto forte: quando si ha CR7 in rosa è facile indicare l’attacco come punto di forza. Chi gli farà compagnia?

Punto debole: la Juve ha carenza sulle fasce. A destra ci sono De Sciglio e Danilo, mentre a sinistra il solo Alex Sandro, che potrebbe essere affiancato da Cuadrado.

 

LAZIO

Stagione 2018-2019: 8° posto in Serie A, vincitrice della Coppa Italia, sedicesimi di finale di Europa League.

Acquisti (top): Jony (c, Malaga), Vavro (d, Copenaghen), Lazzari (c, Spal)

Cessioni (top): Badelj (c, Fiorentina), Lombardi (a, Salernitana), Romulo (c, Genoa)

Cos’è successo in estate:

  • Le voci di un suo possibile addio si sono rincorse, ma alla fine Simone Inzaghi ha rinnovato il suo contratto. La Lazio ha confermato il suo allenatore fino al 2021.
  • Igli Tare, direttore sportivo e uomo mercato, viene tentato dal Milan per trasferirsi da loro con la nuova dirigenza. Ma l’attaccamento dello stesso alla Lazio e il rinnovo offerto da Lotito lo faranno desistere.
  • Come tutte le sessioni di calciomercato, si rincorrono le voci di una cessione di Milinkovic Savic. E anche questa volta arrivano le vere o presunte offerte con i rifiuti e i rilanci di Lotito. E per il centrocampista serbo arriva la conferma in società.

Punto forte: La quasi totale riconferma del gruppo. Con l’aggiunta di Lazzari a dar manforte sulla fascia, l’attacco può essere maggiormente innescato.

Punto debole: Pochi rinforzi in chiave mercato. A parte Lazzari, nessun acquisto degno di nota. E migliorarsi è sempre difficile con pochi innesti di qualità.

 

LECCE

Stagione 2018-2019: 2° posto in Serie B e promosso in Serie A, terzo turno di Coppa Italia.

Acquisti (top): Gabriel (p, Perugia), Lapadula (a, Genoa), Rossettini (d, Chievo), Rispoli (d, Palermo), Farias (a, Cagliari)

Cessioni (top): Palombi (a, Lazio), Scavone (c, Parma)

Cos’è successo in estate:

  • Lavori di restyling per la promozione in Serie A per il Via del Mare. Nello stadio aumento di capienza e sostituzione seggiolini. Tutto a tempo record.
  • Grande impegno della proprietà, sia ristrutturando lo stadio, sia per la ricerca di strutturare una squadra in grado di salvarsi.
  • Volano gli abbonamenti. Grandi numeri, grazie anche alla costruzione di una squadra competitiva per la salvezza.

Punto forte: andando oltre il gruppo e l’allenatore, dovrebbe essere Lapadula. Qui può e deve rimettersi in gioco e fare la differenza. Garantendo gol con Farias, altro spunto interessante.

Punto debole: la poca esperienza di alcuni interpreti a calcare campi importanti. Il doppio salto di categoria in due anni, potrebbe essere un arma a doppio taglio.

 

MILAN

Stagione 2018/2019: 5° posto in Serie A, Semifinale di Coppa Italia, Finale di Supercoppa Italiana, Fase a gironi di Europa League.

Acquisti (Top): Theo Hernandez (Real Madrid) Rafael Leao (Lille) Ismael Bennacer (Empoli)

Cessioni (Top): Cutrone (Wolverhampton), Bakayoko (fine prestito, Chelsea)

Cos’è successo in estate:

  • Nuovo rimpasto societario in Casa Milan con Maldini che diventa direttore tecnico. Dopo le dimissioni di Leonardo, l’ex capitano rossonero riunisce un team formato dall’ex vicepresidente della Fifa Boban e Massara.
  • La società decide di autoescludersi dall’Europa League per strappare alla Uefa del tempo in più per rientrare nei parametri del Financial Fair Play.
  • Al posto di Gattuso arriva Giampaolo. L’ex tecnico sampdoriano ha la sua occasione in un grande club dopo essere stato vicino alla Juventus qualche anno fa. L’obiettivo è ricercare quel bel gioco che tanto piace ai dirigenti.
  • Il mercato è stato più orientato a cercare delle riserve e delle giovani scommesse. Sono arrivati Theo Hernandez, Leao, Duarte, Krunic e Bennacer. Sono ancora tanti gli esuberi da piazzare. Al momento, l’unica cessione illustre è stata quella di Patrick Cutrone ai Wolves.

Punto forte: Il gioco di Giampaolo potrebbe essere l’acquisto top di questa stagione.

Punto debole: La poca esperienza in rosa dei giocatori unita alle troppe scommesse presenti potrebbero risultare deleterie per il Milan che dovrà affrontare una nuova agguerrita lotta per il quarto posto con Roma, Atalanta e Lazio.

 

NAPOLI

Stagione 2018-2019: 2°posto in Serie A, Quarti di finale di Coppa Italia, Fase a gironi di Champions League, Quarti di finale di Europa League.

Acquisti (Top): Manolas (Roma), Lozano (PSV), Elmas (Fenebahce)

Cessioni (Top): Diawara (Roma), Rog (Cagliari)

Cos’è successo in estate:

  • Il Napoli è una delle poche squadre in Serie A che non ha attuato una rivoluzione tecnica. Il progetto di Carlo Ancelotti continua. L’obiettivo è provare a giocarsi realmente il campionato con la Juventus e l’Inter.
  • Il mercato non è stato particolarmente scoppiettante. James Rodriguez è rimasto solo un sogno. Nel frattempo, De Laurentiis ha completato l’acquisto di Manolas (nello scambio con Diawara) e Lozano.

Punto forte: Manolas e Koulibaly potrebbero rivelarsi la miglior difesa della Serie A. Ancelotti rimane una garanzia.

Punto debole: Manca il top player a centrocampo che aiuti l’ottimo Zielinski a regalare le geometrie giuste.

 

PARMA

Stagione 2018-2019: 14° posto in Serie A, Terzo turno Coppa Italia

Acquisti (Top): Inglese (a, Napoli), Hernani (c, Zenit), Karamoh (a, Inter)

Cessioni (Top): Di Gaudio (a, Verona), Bastoni (d, Inter), Biabiany (c, svincolato)

Cos’è successo in estate:

  • Mercato in linea con le ambizioni della società. Importantissima la riconferma di Roberto Inglese.

Punto forte: solidità a centrocampo, imprevedibilità del reparto offensivo.

Punto debole: qualche presunto titolare di troppo non abituato alla Serie A (Kulusevski, Hernani), unito ad una rosa che non offre ricambi all’altezza.

 

ROMA

Stagione 2018-2019: 6° posto in Serie A, Ottavi Coppa Italia, Ottavi Champions

Acquisti (Top): Zappacosta (d, Chelsea), Spinazzola (d, Juventus), Mancini (d, Atalanta), Pau Lopez (p, Betis), Veretout (c, Fiorentina), Diawara (c, Napoli)

Cessioni (Top): Nzonzi (c, Galatasaray), El Shaarawy (a, Shangai Shenhua), Manolas (d, Napoli), Lu. Pellegrini (d, Juventus)

Cos’è successo in estate:

  • Forte presenza sul mercato in entrata ed in uscita, a partire dal cambio della guida tecnica con l’arrivo di Fonseca.
  • L’addio di De Rossi ha destabilizzato non poco un ambiente che – al netto della situazione societaria poco chiara – si stringe da sempre intorno alla squadra, anche se con meno ottimismo degli anni precedenti. Fondamentale la riconferma di Dzeko.

Punto forte: Edin Dzeko è un attaccante che pochi possono vantare all.’interno della nostra Serie A. Tutto ciò si aggiunge alla presenza di un allenatore che predilige un gioco offensivo ed imprevedibile, che – almeno dalle prime uscite – sembra calzargli a pennello.

Punto debole: Il reparto difensivo.

 

SAMPDORIA

Stagione 2018-2019: 9° posto in Serie A, ottavi di finale in Coppa Italia.

Acquisti (top): Murillo (d, Barcellona), Maroni (c, Boca Juniors), Leris (c, Chievo), Chabot (d, Groningen), Thorsby (c, Heerenveen)

Cessioni (top): Praet (c, Leicester City), Verre (c, Hellas Verona)

Cos’è successo in estate:

  • A giugno viene nominato il nuovo allenatore, Eusebio Di Francesco, fortemente voluto dal patron Ferrero. L’ex coach della Roma prende il posto di Giampaolo, nuovo allenatore del Milan.
  • Il passaggio di proprietà a Vialli, che ha infiammato gli animi dei tifosi, si rivela essere tutto fumo e niente arrosto: dopo giorni continui di trattative il presidente Ferrero afferma definitivamente di non aver trovato un accordo.
  • A metà agosto cominciano i lavori del restyling interno del Ferraris. Per l’occasione la società annuncia inoltre che questo sarà il primo stadio “plastic free” in Italia; per le bibite verranno utilizzati infatti dei bicchieri di silicone.

Punto forte: Attacco che segna non si cambia. Quagliarella è una garanzia; se Gabbiadini e Caprari trovano continuità potrebbero dar vita ad un tridente micidiale.

Punto debole: L’amministrazione della società da parte dell’esuberante Ferrero potrebbe essere deleteria, non solo per la società stessa, ma anche per la squadra.

 

SASSUOLO

Stagione 2018-2019: 11° posto in Serie A, ottavi di finale di Coppa Italia.

Acquisti (top): Obiang (c, West Ham), Caputo (a, Empoli), Traoré (c, Juventus), Toljan (d, Borussia Dortmund), Gravillon (d, Inter).

Cessioni (top): Boateng (a, Fiorentina), Lirola (d, Fiorentina), Di Francesco (a, Spal), Sensi (c, Inter).

Cos’è successo in estate:

  • Viene inaugurato il Mapei Football Center, la nuova casa della società. Al suo interno, oltre agli uffici, saranno presenti anche palestre dotate di macchinari di ultima generazione.

Punto forte: Il gioco di De Zerbi diverte ed è funzionale. Così come lo era stato durante la scorsa stagione questo modo di giocare può rivelarsi un asso nella manica dei neroverdi.

Punto debole: Date le cessioni importanti, vi è il dubbio se i nuovi acquisti siano in grado di emulare le prestazioni di alto livello dei ceduti.

 

SPAL

Stagione 2018-2019: 13° posto Serie A, quarto turno Coppa Italia;

Acquisti (top): Murgia (d, Lazio); Berisha (p, Atalanta); Di Francesco (a, Sassuolo);

Cessioni (top): Lazzari (d, Lazio); Costa (d, Napoli);

Cos’è successo in estate:

  • Pochi movimenti in casa degli estensi: la conferma di due perni della scorsa stagione come Petagna e soprattutto mister Semplici fanno si che la SPAL non possa essere più considerata una cenerentola. Pesanti ma inevitabile le perdite di Bonifazi e Lazzari.

Punto forte: un progetto giovane ma ormai consolidato: il gioco di Semplici ha trovato in elementi come Fares, Valdifiori, Kurtic e Petagna una chiara idea di gioco.

Punto debole: rosa corta, poche alternative sulle fasce ed in attacco.

 

TORINO

Stagione 2018-2019: 7° posto Serie A, ottavi Coppa Italia;

Acquisti (top): Bonifazi (d, Spal); Verdi (a, Napoli);

Cessioni (top): Ljajic (a, Besiktas); Niang (a, Rennes);

Cos’è successo in estate:

  • L’esclusione del Milan ha spalancato al Torino le porte dell’Europa League: l’ultimo ostacolo prima dei gironi è il pericoloso Wolverhampton, difficile ma non impossibile. Inoltre il mercato ha portato al riscatto dell’ossatura di Mazzarri (Ola Aina, Ansaldi, Zaza e Djidji).

Punto forte: rosa ampia e ben equilibrata, Zaza-Belotti formano una coppia ben affiatata ed imprevedibile; buona rotazione in rosa.

Punto debole: hanno giocato la prima partita ufficiale a metà Luglio: in caso di qualificazione ai gironi saranno in grado di reggere il doppio impegno europeo?

 

UDINESE

Stagione 2018/2019: 12° posto in Serie A, Terzo turno Coppa Italia

Acquisti (Top): Nestorovski (a, Palermo); Jajalo (c, Palermo)

Cessioni (Top): Scuffet (p, Spezia)

Cos’è successo in estate:

  • Finestra di mercato piuttosto piatta per l’Udinese di Igor Tudor. Il colpo più importante è stato la conferma di Rodrigo De Paul.

Punto forte: il reparto offensivo è sicuramente quello più adatto alla Serie A, con Lasagna, Okaka, Nestorovski e De Paul che si giocano due maglie.

Punto debole: come sempre la difesa bianconera lascia un po’ a desiderare.

 

Hanno collaborato Vincenzo Bruno, Giorgio Dolci, Simone Caravano, Biagio Vaira, Marco Ferraris, Alessio Crisetti, Luca Vano, Niccolò Frangipani, Giacomo Gieda.

Account redazionale

Twitter: @vitasportivait

Instagram: @vita.sportiva

La Redazione
Account redazionale Twitter: @vitasportivait Instagram: @vita.sportiva

Comments

La tua opinione è preziosa