© IAAF, Twitter
Atletica

Mondiali di atletica leggera Doha 2019: la guida alle gare di Vita Sportiva

0

La rassegna iridata della disciplina regina dei Giochi Olimpici è pronta a partire. Dal 27 settembre al 6 ottobre il “Khalifa International Stadium” di Doha, capitale del Qatar, sarà teatro dei Mondiali di atletica leggera. Si tratta dell’edizione numero diciassette di una manifestazione sorta nel 1983, anno in cui l’organizzazione fu affidata a Helsinki. Da allora i più grandi atleti di questo sport l’hanno sempre impreziosita con le loro prestazioni, e di certo continueranno a farlo anche in questo caso.

A dieci mesi da Tokyo 2020, le gare di Doha non ci mostreranno soltanto tutto il meglio che questo sport può offrire, ma inizieranno anche a darci qualche indicazione su quali potranno essere i grandi protagonisti delle Olimpiadi della prossima estate. Sono attesi circa duemila atleti in rappresentanza di più di 200 paesi. L’atletica leggera è alla ricerca degli eredi di personaggi che la hanno caratterizzata e lanciata anche al di fuori dai suoi confini negli ultimi anni, come Usain Bolt, ritiratosi dopo i Mondiali di Londra del 2017, o il re del mezzofondo Mo Farah, che ha lasciato la pista per dedicarsi alla maratona.

Da questo punto di vista non sono un buon segnale i diversi casi che continuano a far discutere. Come già ai Giochi di Rio e ai Mondiali di Londra, gli atleti russi autorizzati a partecipare non potranno rappresentare il proprio Paese, per i noti fatti relativi all’accusa di doping di stato nei confronti della Russia, e gareggeranno sotto la bandiera degli Atleti Neutrali Autorizzati (ANA). Altro caso spinoso che ciclicamente viene alla ribalta è quello della mezzofondista sudafricana Caster Semenya, vicenda dai risvolti estremamente delicati a livello umano, prima ancora che sportivo. La dominatrice degli 800 metri di questo decennio, 3 ori mondiali e 2 olimpici, non sarà presente a Doha. La IAAF ha stabilito che per gareggiare dovrebbe sottoporsi a un trattamento ormonale per diminuire il livello di testosterone prodotto naturalmente dal suo organismo, stessa condizione per altro della sua rivale principale delle ultime stagioni, la burundese Francine Niyonsaba. Entrambe saranno costrette a saltare questo Mondiale. Più recente la vicenda che ha riguardato il più forte sprinter attualmente in circolazione, lo statunitense Christian Coleman. Il centometrista, reo di aver saltato tre test antidoping nell’arco di dodici mesi, ha evitato la squalifica grazie alle modalità di conteggio del periodo preso in esame. In pratica un tecnicismo lo ha salvato da una squalifica che, oltre ai Mondiali di Doha, gli avrebbe precluso molto probabilmente anche la partecipazione a Tokyo 2020.

Saranno ben 65 gli azzurri al via a Doha, anche grazie a ben 5 staffette qualificate, unica nazionale insieme alla Jamaica a riuscirci. Nelle ultime edizioni della rassegna si è visto issare raramente il tricolore sul podio. A Pechino 2015 non arrivò nemmeno una medaglia, mentre l’unica di Londra 2017 fu il bronzo di Antonella Palmisano nella 20 km di marcia. Bisogna andare indietro addirittura di sedici anni, a Parigi 2003, per trovare l’ultimo oro dell’atletica italiana ai mondiali, era quello di Giuseppe Gibilisco nel salto con l’asta. Quest’anno abbiamo una squadra giovane che potrà regalare soddisfazioni, con i centometristi Filippo Tortu e Marcell Jacobs, l’altista Gianmarco Tamberi, il quattrocentista Davide Re e le ragazze della 4×400 come atleti di punta, ma è giusto dire anche che non ci si deve aspettare chissà quali risultati in ottica medaglie dalla pista. Mentre qualcosa in più ci si può attendere dalle prove su strada. Antonella Palmisano proverà a difendere il podio nella 20 km, ed Eleonora Giorgi tenterà l’assalto alla medaglia nella 50 km. Anche al maschile qualche chance nella marcia con Massimo Stano nella 20 km. Più complicato, ma non da escludere del tutto, che gli azzurri possano inserirsi nella lotta medaglie nella maratona, soprattutto con Daniele Meucci e Yassine Rachik tra gli uomini, e con Sara Dossena tra le donne.

Favoriti e appuntamenti gara per gara

Di seguito trovate una guida rapida di ogni gara del mondiale, in cui verranno indicati favoriti per la medaglia d’oro, per il podio e possibili outsider, con un sistema di assegnazione di asterischi che è ovviamente soggettivo, come lo è ogni sistema di questo genere, seppur basato su osservazione e analisi di prestazioni stagionali e di carriera degli atleti, nonché dei risultati degli ultimi mesi.

Legenda

***** Favoritissimo per l’oro

**** Grandi chance di oro, medaglia quasi sicura

*** Buone chance di oro, grandi chance di medaglia

** Chance di medaglia, poche di oro

* Outsider

 

GARE MASCHILI

100 m (WR 9”58 – Usain Bolt, 2009) – Finale sabato 28 settembre alle 21.15

***** C. Coleman (USA)

*** J. Gatlin (USA)

** A. Simbine (RSA), A. De Grasse (CAN), Y. Blake (JAM)

* M. Rodgers (USA), C. Gillespie (USA), A. Cissé (CIV), D. Oduduru (NGR)

 

200 m (WR 19”19 – Usain Bolt, 2009) – Finale martedì 1 ottobre alle 21.40

***** N. Lyles (USA)

*** C. Coleman (USA)

** R. Guliyev (TUR), K. Bednarek (USA), A. De Grasse (CAN)

* A. Brown (CAN), D. Oduduru (NGR), A. Quiñonez (ECU), Z. Xie (CHN)

 

400 m (WR 43”03 – Wayde van Niekerk, 2016) – Finale venerdì 4 ottobre alle 21.20

**** M. Norman (USA), F. Kerley (USA)

** S. Gardiner (BAH), A. Bloomfield (JAM), N. Strother (USA)

* V. Norwood (USA), K. James (GRN)

 

800 m (WR 1’40”91 – David Rudisha, 2012) – Finale martedì 1 ottobre alle 21.10

**** N. Amos (BOT)

*** D. Brazier (USA), F. Rotich (KEN), E. Korir (KEN)

** B. McBride (CAN), A. Tuka (BIH)

* C. Murphy (USA), A. Souleiman (DJI)

 

1500 m (WR 3’26”00 – Hicham El Guerrouj, 1998) – Finale domenica 6 ottobre alle 18.40

**** T. Cheruiyot (KEN)

*** J. Ingebrigtsen (NOR), A. Souleiman (DJI)

** F. Ingebrigtsen (NOR), R. Musagala (UGA), G. Manangoi (KEN)

* S. Tefera (ETH), C. Da’vall Grice (GBR)

 

5000 m (WR 12’37”35 – Kenenisa Bekele, 2004) – Finale lunedì 30 settembre alle 20.20

*** H. Gebrhiwet (ETH), T. Bekele (ETH), S. Barega (ETH)

** N. Kimeli (KEN), P. Chelimo (KEN)

* B. Balew (BRN), A. Hadis (ETH), M. Edris (ETH)

 

10.000 m (WR 26’17”53 – Kenenisa Bekele, 2005) – Finale domenica 6 ottobre alle 19.00

*** J. Cheptegei (UGA), Y. Kejelcha (ETH), H. Gebrhiwet (ETH), S. Barega (ETH)

** R. Kipruto (KEN), A. Belihu (ETH)

* J. Kiplimo (UGA), M. Ahmed (CAN)

 

110 m hs (WR 12”80 – Aries Merritt, 2012) – Finale mercoledì 2 ottobre alle 22.00

**** O. Ortega (ESP)

*** D. Roberts (USA), G. Holloway (USA)

** O. McLeod (JAM), S.Shubenkov (ANA)

* R. Levy (JAM), F. Crittenden (USA)

 

400 m hs (WR 46”78 – Kevin Young, 1992) – Finale lunedì 30 settembre alle 21.40

**** K. Warholm (NOR)

*** R. Benjamin (USA), A. Samba (QAT)

** K. McMaster (IVB), Y. Copello (TUR)

* L. Vaillant (FRA)

 

3000 Siepi (WR 7’53”63 – Saif Saaeed Shaheen, 2004) – Finale venerdì 4 ottobre alle 20.45

**** S. El Bakkali (MAR)

*** G. Wale (ETH), L. Girma (ETH), B. Kigen (KEN)

** C. Beyo (ETH), C. Kipruto (KEN)

* A. Kibiwot (KEN), F. Carro (ESP)

 

Salto in alto (WR 2,45 m – Javier Sotomayor, 1993) – Finale venerdì 4 ottobre alle 19.15

*** M. Nedasekau (BLR), B. Bondarenko (UKR), M. Barshim (QAT)

** M. Akimenko (ANA), I. Ivanyuk (ANA), A. Protsenko (UKR)

* N. Tobe (JPN), Y. Wang (CHN), G. Tamberi (ITA), M. Ghazal (SYR)

 

Salto con l’asta (WR 6,16 m – Renaud Lavillenie, 2014) – Finale martedì 1 ottobre alle 19.05

**** S. Kendricks (USA), P. Lisek (POL)

*** A. Duplantis (SWE)

** R. Lavillenie (FRA), T. Braz (BRA)

* P. Wojciechowski (POL)

 

Salto in lungo (WR 8,95 m – Mike Powell, 1991) – Finale sabato 28 settembre alle 19.40

**** J.M. Echevarría (CUB)

*** J. Henderson (USA), L. Manyonga (RSA)

** M. Tentoglou (GRE), T. Gayle (JAM), S. Shiroyama (JPN)

* R. Samaai (RSA)

 

Salto triplo (WR 18,29 m – Jonathan Edwards, 1995) – Finale domenica 29 settembre alle 20.45

**** W. Claye (USA), C. Taylor (USA)

** O. Craddock (USA), P.P. Pichardo (POR), H.F. Zango (BUR)

* N. Evora (POR), A. Copello (AZE)

 

Getto del peso (WR 23,12 m – Randy Barnes, 1990) – Finale sabato 5 ottobre alle 19.05

*** R. Crouser (USA), T. Walsh (NZL), D. Romani (BRA), J. Kovacs (USA)

** D. Hill (USA), K. Bukowiecki (POL)

* M. Haratyk (POL)

 

Lancio del disco (WR 74,08 m – Jurgen Schult, 1986) – Finale lunedì 30 settembre alle 20.15

**** D. Stahl (SWE)

*** F. Dacres (JAM)

** L. Weisshaidinger (AUT), A. Gudzius (LTU), P. Malachowski (POL)

* E. Hadadi (IRI)

 

Lancio del martello (WR 86,74 m – Jurij Sedych, 1986) – Finale mercoledì 2 ottobre alle 20.40

**** W. Nowicki (POL), P. Fajdek (POL)

** B. Halasz (HUN), J. Cienfuegos (ESP), D. Lukyanov (ANA),

* N. Miller (GBR)

 

Lancio del giavellotto (WR 89,48 m – Jan Zelezny, 1996) – Finale domenica 6 ottobre alle 18.55

*** M. Kirt (EST), J. Vetter (GER), A. Hofmann (GER), C.T. Cheng (TPE)

** J. Yego (KEN), T. Rohler (GER)

* E. Matusevicius (LTU)

 

Decathlon (WR 9126 pt – Kevin Mayer, 2018) – Prima prova mercoledì 2 ottobre alle 15.35, ultima prova giovedì 3 ottobre alle 23.35

**** D. Warner (CAN), K. Mayer (FRA)

** N. Kaul (GER), L. Victor (GRN), K. Kazmirek (GER)

* M. Uibo (EST), I. Shkurenyov (ANA)

 

20 km Marcia (WR 1h16’36” – Yusuke Suzuke, 2015) – Venerdì 4 ottobre alle 22.30

*** T. Yamanishi (JPN), E. Arévalo (COL), E. Takahashi (JPN)

** P. Karlstrom (SWE), V. Mizinov (ANA), C. Bonfim (BRA), M. Stano (ITA)

* K. Ikeda (JPN), D. García Carrera (ESP), A. Martín (ESP)

 

50 km Marcia (WR 3h32’33” – Yohann Diniz, 2014) – Sabato 28 settembre alle 22.30

*** Y. Diniz (FRA), Q. Wang (CHN), Y. Suzuki (JPN), M. Toth (SVK)

** W. Niu (CHN), Y. Luo (CHN)

* D. Dziubin (BLR), M. Zakalnytskyy (UKR)

 

Maratona (WR 2h01’39” – Eliud Kipchoge, 2018) – Sabato 5 ottobre alle 22.59

*** M. Geremew (ETH), L. Desisa (ETH), M. Wasihun (ETH)

** A. Kipruto (KEN), G. Kirui (KEN), S. Kitata (ETH)

* S. Kiprotich (KEN), L.K. Korir (KEN), A.F. Simbu (TAN)

 

Staffetta 4×100 m (WR 36”84 – Jamaica, 2012) – Finale sabato 5 ottobre alle 21.15

**** USA

*** Gran Bretagna

** Brasile, Giappone

* Olanda, Cina, Canada

 

Staffetta 4×400 m (WR 2’54”29 – USA, 1993) – Finale domenica 6 ottobre alle 20.30

**** USA

*** Trinidad & Tobago, Jamaica

** Gran Bretagna, Belgio

* Colombia, Italia, Francia

 

GARE FEMMINILI

100 m (WR 10”49 – Florence Griffith-Joyner, 1988) – Finale domenica 29 settembre alle 22.20

**** S. Fraser-Pryce (JAM), E. Thompson (JAM)

*** D. Asher-Smith (GBR)

** M.J. Ta Lou (CIV)

* B. Williams (JAM), T. Daniels (USA)

 

200 m (WR 21”34 – Florence Griffith-Joyner, 1988) – Finale mercoledì 2 ottobre alle 21.35

**** E. Thompson (JAM), D. Asher-Smith (GBR)

*** S. Fraser-Pryce (JAM)

** B. Okagbare (NGR), D. Schippers (NED)

* M.J. Ta Lou (CIV)

 

400 m (WR 47”60 – Marita Koch, 1985) – Finale giovedì 3 ottobre alle 22.50

**** S. Miller-Uibo (BAH), S.E. Naser (BRN)

** S. Jackson (JAM), S. Wimbley (USA)

* S.A. McPherson (JAM), P. Francis (USA)

 

800 m (WR 1’53”28 – Jarmila Kratochvilova, 1983) – Finale lunedì 30 settembre alle 21.10

**** A. Wilson (USA)

** R. Rogers (USA), N. Goule (JAM), W. Nanyondo (UGA), H. Green (USA)

* L. Sharp (GBR), E.J. Sum (KEN)

 

1500 m (WR 3’50”07 – Genzebe Dibaba, 2015) – Finale sabato 5 ottobre alle 19.55

**** S. Hassan (NED), G. Dibaba (ETH)

*** L. Muir (GBR)

** F. Kipyegon (KEN),

* K. Klosterhalfen (GER), J. Simpson (USA), G. Tsegay (ETH)

 

5000 m (WR 14’11”15 – Tirunesh Dibaba, 2008) – Finale sabato 5 ottobre alle 20.25

**** H. Obiri (KEN), S. Hassan (NED)

** K. Klosterhalfen (GER), L. Gidey (ETH)

* M.C. Kipkemboi (KEN)

 

10.000 m (WR 29’17”45 – Almaz Ayana, 2016) – Finale sabato 28 settembre alle 20.10

**** A. Ayana (ETH)

*** L. Gidey (ETH), N. Gudeta (ETH)

** A.J. Tirop (KEN), S. Teferi (ETH)

* M. Huddle (USA), E. Sisson (USA), H. Obiri (KEN)

 

100 m hs (WR 12”20 – Kendra Harrison, 2016) – Finale domenica 6 ottobre alle 19.50

**** D. Williams (JAM)

*** K. Harrison (USA)

** J. Brown (JAM), N. Ali (USA)

* T. Amusan (NGR), S. Nelvis (USA)

 

400 m hs (WR 52”20 – Dalilah Muhammad, 2019) – Finale venerdì 4 ottobre alle 20.30

**** D. Muhammad (USA)

*** S. McLaughlin (USA)

** A. Spencer (USA), Z. Hejnova (CZE), R. Clayton (JAM)

* J. Russell (JAM)

 

3000 Siepi (WR 8’44”32 – Beatrice Chepkoech, 2018) – Finale lunedì 30 settembre alle 20.50

**** B. Chepkoech (KEN)

*** H. Kyeng (KEN), E. Coburn (USA)

** C. Chespol (KEN), C. Frerichs (USA), G.S. Krause (GER)

* W.M. Yavi (BRN)

 

Salto in alto (WR 2,09 m – Stefka Kostadinova, 1987) – Finale lunedì 30 settembre alle 19.30

**** M. Lasitskene (ANA)

*** Y. Levchenko (UKR)

** Y. Mahuchikh (UKR), V. Cunningham (USA), M. Demireva (BUL)

* K. Demidik (BLR), I, Gerashchenko (UKR)

 

Salto con l’asta (WR 5,06 m – Elena Isinbaeva, 2009) – Finale domenica 29 settembre alle 19.40

*** K. Stefanidi (GRE), J. Suhr (USA), A. Sidorova (ANA), S. Morris (USA)

** A. Newman (CAN), Y. Silva (CUB)

* K. Nageotte (USA)

 

Salto in lungo (WR 7,52 m – Galina Cistjakova, 1988) – Finale domenica 6 ottobre alle 18.15

**** M. Mihambo (GER), B. Reese (USA)

*** D. Klishina (ANA)

** M. Bekh-Romanchuk (UKR)

* E. Brume (NGR), S. Protcor (GBR)

 

Salto triplo (WR 15,50 m – Inesa Kravec, 1995) – Finale sabato 5 ottobre alle 19.35

**** Y. Rojas (VEN)

*** C. Ibarguén (COL)

** S. Ricketts (JAM), O. Rypakova (KAZ)

* L. Povea (CUB), K. Orji (NGR), A. Peleteiro (ESP), O. Saladukha (UKR)

 

Getto del peso (WR 22,63 m – Natalja Lisovskaja, 1987) – Finale giovedì 3 ottobre alle 21.35

***** L. Gong (CHN)

** C. Ealey (USA), C. Schwanitz (GER), D. Thomas-Dodd (JAM)

* M. Ewen (USA), A. Marton (HUN), M. Carter (USA)

 

Lancio del disco (WR 76,80 m – Gabriele Reinsch, 1988) – Finale venerdì 4 ottobre alle 20.00

**** Y. Pérez (CUB), D. Caballero (CUB)

*** S. Perkovic (CRO)

* V. Allman (USA), K. Pudenz (GER), N. Muller (GER)

 

Lancio del martello (WR 82,98 m – Anita Wlodarczyk, 2016) – Finale sabato 28 settembre alle 18.25

**** D. Price (USA)

** B. Andersen (USA), G. Berry (USA), Z. Wang (CHN)

* M. Kopron (POL), H. Malyshik (BLR), J. Fiodorow (POL)

 

Lancio del giavellotto (WR 72,28 m – Barbora Spotakova, 2008) – Finale martedì 1 ottobre alle 20.20

***** H. Lyu (CHN)

*** K.L. Barber (AUS), C. Hussong (GER), B. Spotakova (CZE)

** S. Kolak (CRO), T. Khaladovich (BLR)

* N. Ogrodnikova (CZE)

 

Eptathlon (WR 7291 pt. – Jackie Joyner-Kersee, 1988) – Prima prova mercoledì 2 ottobre alle 15.35, ultima prova giovedì 3 ottobre alle 23.05

***** N. Thiam (BEL)

*** K. Johnson-Thompson (GBR)

** C. Schafer (GER), E. Bougard (USA)

* X. Krizsan (HUN), K. Williams (USA), A. Vetter (NED)

 

20 km Marcia (WR 1h24’38” – Hong Liu, 2015) – Domenica 29 settembre alle 22.30

*** J. Yang (CHN), H. Liu (CHN), S. Qieyang (CHN)

** G. Morejón (ECU), M. Pérez (ESP)

* E. De Sena (BRA), A. Palmisano (ITA), A. Drahotova (CZE)

 

50 km Marcia (WR 3h59’15” – Hong Liu, 2019) – Sabato 28 settembre alle 22.30

*** I. Henriques (POR), M. Li (CHN)

** F. Ma (CHN), E. Giorgi (ITA), J. Takacs (ESP)

* R. Liang (CHN)

 

Maratona (WR in gara mista 2h15’25” – Paula Radcliffe, 2003 – WR in gara solo donne 2h17’01” – Mary Keitany, 2017) – Venerdì 27 settembre alle 22.59

*** R. Chepthgenich (KEN), R. Aga (ETH), R. Dereje (ETH), E.N. Kiplagat (KEN)

** R. Chelimo (BRN), S. Demise (ETH)

* L.C. Salpeter (ISR), V. Mazuronak (BLR)

 

Staffetta 4×100 m (WR 40”82 – USA, 2012) – Finale sabato 5 ottobre alle 21.05

**** Jamaica

*** USA

** Germania, Olanda, Gran Bretagna

* Cina

 

Staffetta 4×400 m (WR 3’15”17 – URSS, 1988) – Finale domenica 6 ottobre alle 20.15

***** USA

*** Polonia, Jamaica

** Gran Bretagna, Canada

* Italia

 

GARE MISTE

Staffetta 4×400 m (WR 3’13”20 – USA, 2018) – Finale domenica 29 settembre alle 21.35

***** USA

*** Jamaica

** Polonia, Bahrain

* Gran Bretagna, Italia, India, Canada

Laureato in Lingue e Letterature Moderne, nato a Palermo nel 1983, vive a Isola delle Femmine, piccola località costiera alle porte del capoluogo siciliano. Aspirante insegnante e appassionato di sport, letteratura e storie, nella sua pagina Instagram “Gente di Sport” alimenta l’amore per la scrittura facendovi convergere spesso le sue più grandi passioni.

Due suoi racconti brevi, Notti Bianche e La Prima Volta, sono stati inseriti nella raccolta Pausa caffè: letteratura espressa, pubblicata da Prospero Editore nel 2016.

Vincenzo Bruno

Laureato in Lingue e Letterature Moderne, nato a Palermo nel 1983, vive a Isola delle Femmine, piccola località costiera alle porte del capoluogo siciliano. Aspirante insegnante e appassionato di sport, letteratura e storie, nella sua pagina Instagram “Gente di Sport” alimenta l’amore per la scrittura facendovi convergere spesso le sue più grandi passioni.

Due suoi racconti brevi, Notti Bianche e La Prima Volta, sono stati inseriti nella raccolta Pausa caffè: letteratura espressa, pubblicata da Prospero Editore nel 2016.

Comments

La tua opinione è preziosa