#AgendaVS

#AgendaVS: i migliori dieci eventi sportivi del mese (Ottobre 2019)

0

Tante discipline, tanti eventi sportivi. Ottobre non ci deluderà. Noi, come in ogni numero di #AgendaVS, abbiamo selezionato il meglio, costruendo una Top 10. Prendete nota, ci sarà da divertirsi!

1) Coppa del Mondo di sci alpino, Sölden (26-27/10)

Come da tradizione saranno i 3040mt del mitico Rettenbach a Sölden ad aprire la stagione del circo bianco. Il 26 e il 27 ottobre infatti la località austriaca ospiterà la prova di slalom gigante per ambo i sessi. Di solito chi vince qui durante la stagione fa bene. Dunque quest’anno ci si aspetta molto, in campo femminile, come sempre, dalla regina delle nevi, quella Mikaela Shiffrin capace di vincere tutto o quasi a soli 24 anni. Occhi puntati su Worley, Rebensburg, Brignone e Vlhova. Insomma, i soliti nomi per quanto riguarda il gigante. Per i maschi invece sarà l’anno uno dopo Hirscher. Il fuoriclasse salisburghese ha appeso le lamine al chiodo lo scorso 4 settembre e mai come quest’anno ci si aspetta un livellamento di valori. Kristoffersen, Pinturault, Kranjec e Meillard i papabili per la prima vittoria stagionale, con il norvegese leggermente favorito. Insomma, come al solito si prospettano fuochi d’artificio, per una stagione invernale che si annuncia rovente. Scusate l’ossimoro. Buono sci a tutti!

2) Mondiali di ginnastica artistica (4-13/10)

Tutto è pronto a Stoccarda (Germania) per i mondiali di ginnastica artistica dal 4 al 13 ottobre. La rassegna iridata non è solo importante perché si sfideranno i ginnasti più forti al mondo ma anche perché ci saranno in palio qualificazioni per le Olimpiadi di Tokyo 2020. Le ragazze di Enrico Casella sono pronte e agguerrite per guadagnarsi il podio iridato, la ciliegina sulla torta di una grande stagione piena di risultati.

3) Europei di ciclismo su pista (16-20/10)

Si riaccendono i riflettori all’interno del velodromo di Apeldoorn per l’inizio di una nuova stagione attorno all’anello di 250 metri. Primo impegno importante dell’annata la rassegna continentale, per la terza edizione dal 2010 ospitata dalla città dei Paesi Bassi.
Padroni di casa favoriti e determinati a difendere la leadership del medagliere. Tra le nazionali rivali più accreditate troviamo Gran Bretagna, Germania, Russia e Belgio, ma l’Italia non vorrà essere da meno puntando tutto sulle gare ad inseguimento (individuale e a squadre), omnium e madison, senza dimenticare di Maria Giulia Confalonieri, campionessa d’Europa in carica nella corsa a punti femminile.
Velocità e spettacolo su due pedali a non finire, da non perdersi grazie alla copertura televisiva di Rai Sport ed Eurosport.

4) Europei di freccette (24-27/10)

Il trionfo di Ratajski a Gibilterra, nell’ultima tappa degli European Tour, ha ufficializzato i 32 giocatori europei che saranno presenti dal 24 al 27 Ottobre nella cornice della Lokhalle Göttingen, Germania, per l’European Championship. Il campione in carica è l’olandese van Gerwen.
Il ranking viene stilato in base ai piazzamenti annuali che ogni giocatore ottiene nelle tredici tappe Europee; le prime tre teste di serie saranno van Gerwen, White, due vittorie per lui, e Price.
Evento televisivo importante, conta un prize money di £500.000; il vincitore riceverà £120.000, l’esatta metà il finalista.
Dal primo turno fino ai quarti di finale vince chi conquista prima sei leg, mentre ne servono sette ed otto rispettivamente per le semifinali e la finale.

5) Giro di Lombardia (12/10)

Archiviati i Mondiali di Ciclismo su strada, la stagione 2019 delle due ruote volge ormai al termine, ma c’è ancora tempo per uno degli appuntamenti più importanti dell’anno. Nel nome del grande Felice Gimondi, sabato 12 si disputerà l’edizione numero 113 del Giro di Lombardia, la Classica delle foglie morte, ultimo appuntamento delle Monumento. Ancora una volta si partirà da Bergamo per arrivare a Como dopo 243 km. Prime asperità di giornata saranno il Colle Gallo (7,4 km al 6% di pendenza) e il meno resistibile Colle Brianza, che verranno affrontati rispettivamente dopo 48 e 106 chilometri. Quando mancheranno 73 km alla conclusione, comincerà l’inferno: prima l’ascesa verso Madonna del Ghisallo (8,6 km, pendenza media 6%, punte fino al 14%), poi il durissimo Colma di Sormano (5 km, 6,6%) con il Muro di 1.900 metri e punte al 27%. Molto probabilmente le due salite faranno grande selezione. Dopo il primo passaggio sul traguardo di Como, gli ultimi 22 km saranno caratterizzati da Civiglio (4,2 km, pendenza 9,7%) e lo strappo di San Fermo della Battaglia (2.700 metri al 7,2%) posto agli ultimi sei chilometri. Infine, discesa finale e arrivo a Como dove verrà incoronato il successore di Thibaut Pinot, grande assente di questa edizione. Fari puntati su Julian Alaphilippe, Alejandro Valverde, Egan Bernal e il nostro Vincenzo Nibali che punterà al tris.

6) Masters 1000 Parigi-Bercy (28/10-3/11)

Dal 28 Ottobre al 3 Novembre andrà in scena, all’ AccorHotels Arena di Parigi, l’ultimo Masters Mille di stagione. Il torneo presenterà una lista partecipanti di assoluto livello, infatti tra i primi 20 giocatori al mondo solamente il sudafricano Kevin Anderson non prenderà parte alla rassegna parigina. Come ormai da anni, in terra francese, le sorprese non mancheranno; come accadde lo scorso anno con l’inaspettata vittoria del russo Khachanov. Inoltre il torneo è davvero l’ultima chiamata per coloro che hanno ancora la possibilità di qualificarsi alle Atp Finals londinesi di Novembre. Occasione che non vorrà mancare, il nostro portacolori, Matteo Berrettini. Attualmente n.8 della race e quindi in piena corsa per prenotare un posto a Londra. Non resta dunque che mettersi davanti ai teleschermi, su Sky Sport che trasmetterà integralmente il torneo, e divertirsi a colpi di dritto e rovescio.

7) Open d’Italia (10-13/10)

Il prossimo Open d’Italia è alle porte. Il più importante torneo golfistico maschile, arrivato all’edizione numero 76, si disputerà infatti dal 10 al 13 di ottobre. A far da cornice al torneo sarà l’Olgiata Golf Club di Roma. Sarà il quinto evento delle Rolex Series European Tour in cui si sfidano i più grandi fuoriclasse del golf mondiale. A contendersi i sette milioni di montepremi ci saranno le più grandi stelle del golf, compreso il padrone di casa, il nostro Francesco Molinari. Oltre al campione italiano, arrivato secondo nella scorsa edizione, troveremo i vari Poulter, Hatton, Noren, Lowry, Rose e Casey. Il torneo sarà anche un modo per fare le prove generali in attesa della Ryder Cup del 2022 che si disputerà proprio a Roma. Durante questo torneo ci saranno in palio punti importanti per la qualificazione alla Ryder Cup del 2020 e per la Race to Dubai. Il grande golf arriva in Italia, e per non perdere nemmeno una buca ci si può sintonizzare su RaiSport per una sintesi giornaliera e su Sky per una programmazione giornaliera quasi completa.

8) F1, Gran Premio di Suzuka (13/10)

Il Gran Premio di Suzuka è uno degli appuntamenti più importanti dell’anno, il campionato si avvia verso la fine e il campione 2019 sta per essere decretato.
La Ferrari ha ripreso quota nelle ultime tre gare, cercando l’attacco proprio a Suzuka: un treno di Hard, tre di Medium e ben nove di Soft, danno chance alla Rossa di giocare una buona strategia, non dimenticandosi che, in termini di gomme, Red Bull ha seguito i suoi stessi passi.
Il campionato risulta lontano, ma quello che serve ora è vedere una squadra in forma e pronta a combattere in tutto e per tutto, subendo il meno possibile.
Si iniziano a fare i primi calcoli: se si verificano le giuste condizioni, Mercedes potrebbe vincere il campionato costruttori direttamente in Giappone.

9) Maratona di Venezia (27/10)

Domenica 27 ottobre si terrà la 34^ edizione della Maratona di Venezia. In uno scenario suggestivo con pochi eguali al mondo, grandi atleti e semplici appassionati daranno vita a una manifestazione che cresce di anni in anno per numeri e prestigio, ed è una delle maratone più importanti in Italia.
Saranno circa 8.000 i partecipanti provenienti da tutto il mondo che si godranno i 42,195 km che porteranno da Strà, partenza nei pressi di Villa Contarini, il cui progetto originale è del Palladio, al traguardo in Riva dei Sette Martiri. Un percorso quasi del tutto pianeggiante che permetterà di godersi Piazza San Marco e il Ponte dei Sospiri, tra le tante bellezze di Venezia.
Dal punto di vista agonistico non è ancora ben delineato il parco partecipanti, sia al maschile che al femminile, ma non mancheranno di certi atleti di buon livello. Ad imporsi nell’ultima edizione sono stati l’etiope Mekuant Ayenew Gebre tra gli uomini e la kenyana Angela Jemesunde Tanui tra le donne. La scorsa stagione, come già altre volte in passato, gli atleti negli ultimi chilometri hanno affrontato anche il caratteristico fenomeno dell’acqua alta, forse anche per questo l’edizione 2018 è stata eletta miglior Maratona dell’anno sul sito “MarathonWorld”.
Non si sa ancora se e come verrà coperto l’evento in TV, ma negli ultimi anni Rai Sport ha sempre trasmesso in diretta la Maratona di Venezia.

10) Qualificazioni Europei 2020, Italia-Grecia (12/10)

Il 12 ottobre l’Italia affronterà la Grecia all’Olimpico, stadio in cui verrà giocata anche la partita inaugurale di Euro 2020. Nella lista dei pre convocati di Roberto Mancini è presente anche Daniele De Rossi, il centrocampista del Boca Juniors potrebbe tornare a vestire ancora la maglia della nazionale in quella che è stata la sua casa per quasi vent’anni. Gli azzurri oltre al pass per l’europeo cercheranno inoltre di centrare l’ottava vittoria consecutiva, risultato che permetterebbe di superare la nazionale di Trapattoni del 2003, che si fermò a quota sette.

Account redazionale

Twitter: @vitasportivait

Instagram: @vita.sportiva

La Redazione
Account redazionale Twitter: @vitasportivait Instagram: @vita.sportiva

Comments

La tua opinione è preziosa