Bar Sport VSFootball Americano

Bar Sport VS: il punto a metà della stagione NFL

0

Siamo giunti a metà della stagione NFL e, come da tradizione, è il momento ideale per fermarsi un attimo e fare il punto della situazione. Dopo due mesi di football giocato si inizia ad intravedere chi potrà giocarsi le proprie chance fino alla fine e chi, invece, deve già dire addio ad ogni sogno di gloria. Abbiamo risposto a 5 domande, esprimendo le nostre preferenze e assegnando i nostri personalissimi e tanto attesi Mid-Season Awards

Quali squadre ti hanno sorpreso e quali invece ti hanno deluso maggiormente fin qui?

Mirko (@emmeg2700): Mi hanno sorpreso i Chicago Bears e gli Arizona Cardinals, con quest’ultimi che avevano l’onere di fare il salto di qualità, dopo l’arrivo di Deandre Hopkins e l’attesa della maturazione di Kyler Murray. Invece, sono rimasto deluso da Texans e Vikings. Le due franchigie, per vari motivi, potevano avere una discesa nelle loro prestazioni, ma così è troppo.

Marco (@MarcoSeahawks): Devo ammettere che la squadra ad avermi sorpreso di più, fino ad ora, sono gli Steelers. Anche se la squadra è certamente forte, i dubbi prima di inizio stagione erano tanti, a partire da come sarebbe tornato Big Ben, passando per i reparti WR e RB che non davano garanzie. L’unica certezza era la difesa e, probabilmente, se gli Steelers sono attualmente imbattuti e al primo posto in AFC, gran parte del merito va proprio a questo reparto.
Segnalo altre tre squadre che stanno avendo un rendimento sicuramente importante, forse al di sopra delle aspettative: Cardinals, Colts e Bears. Mentre sulle prime due ho maggiori certezze anche per le partite a venire, resto ancora molto dubbioso sui Bears.

Tra le delusioni, i nomi potrebbero essere tanti. Vikings, Texans, 49ers e Broncos (queste ultime due molto penalizzate dagli infortuni) hanno certamente reso al di sotto delle aspettative di inizio stagione. Tuttavia, la squadra che a mio parere ha deluso di più in assoluto sono i New England Patriots. Probabilmente l’ambiente non era pronto all’addio di Tom Brady, e le prestazioni delle ultime domeniche sono sintomatiche di una stagione già sull’orlo del fallimento. Sono sicuro comunque che i Pats torneranno più forti ed agguerriti che mai il prossimo anno.

Davide (@BottaDavide): Tra le squadre che stanno ben figurando in questa prima parte di stagione, oltre agli ancora imbattuti Pittsburgh Steelers, chi mi ha sorpreso di più sono i Miami Dolphins. In serie vincente da 3 partite tra cui i prestigiosi scalpi di 49ers e Rams, dopo la partenza con Ryan Fitzpatrick è arrivato il momento di gettare nella mischia il rookie Tua. Se la difesa riuscirà a mantenere questo livello si apriranno scenari playoff per la franchigia della Florida.

Tra le delusioni invece ci metto tutta la NFC East che con ogni probabilità manderà ai playoff una squadra con record negativo. Tra infortuni e pessima gestione il quartetto formato da Cowboys, Eagles, Giants e Washington si candida a passare alla storia dalla parte sbagliata.

Tra i rookie chi ti ha colpito in positivo o chi in negativo?

Marco: Il nome sulla bocca di tutti per il premio di ROY è quello di Joe Burrow, che al momento sta ripagando con ottime prestazioni la prima scelta assoluta, seppur con qualche ovvio e necessario errore di gioventù. La maturità di questo ragazzo è impressionante e probabilmente i Bengals potrebbero aver trovato davvero il loro Franchise QB. Da segnalare anche Justin Herbert, che è subentrato a stagione iniziata ma sta dimostrando di poter meritare il posto da titolare in NFL.

Tra i non QB, il primo nome che mi viene in mente è Justin Jefferson, WR dei Minnesota Vikings. Anche se la squadra non attraversa certamente un buon momento e le prestazioni altalenanti di Kirk Cousins non lo stanno aiutando molto, Jefferson è riuscito ad emergere e a guadagnarsi un ruolo importante nell’attacco di Minnesota.

Altri tre nomi da tenere d’occhio sono Mekhi Becton, una delle pochissime note liete della terribile stagione dei Jets, Chase Young, che in un altro contesto probabilmente avrebbe fatto una stagione simile a quella di Nick Bosa lo scorso anno e infine Rodrigo Blankenship, kicker undrafted degli Indianapolis colts. Because kickers are people too.

Davide: Si potrebbero fare molti nomi, certamente Justin Herbert e Joe Burrow stanno ben figurando in un ruolo sempre delicato per un esordiente. Il QB dei Bengals inoltre sta confermando tutte le aspettative e sta dimostrando di avere quel carattere e quella fame che solo i più grandi hanno.

Al di fuori di questi due il mio personalissimo Rookie of the Year per il momento va a Chase Claypool, l’arma in più per Big Ben capace di far fare quel salto di qualità al reparto offensivo degli Steelers. Passando all’altro lato della linea di scrimmage, sugli scudi l’avvio di stagione di Patrick Queen, LB dei Baltimore Ravens.

Mirko: Non troverete commenti negativi in questa risposta, in quanto non vi è stata la preseason e non voglio dare commenti affrettati. Comunque ci sono tanti rookie che si sono ben messi in mostra. Dalla pick n1 Joe Burrow al nuovo QB dei Chargers, Justin Herbert, passando da Edwards-Helaire dei Kansas City Chiefs campioni in carica, fino alla Safety dei Tampa Bay Buccaneers Antoine Winfield JR. E potrei continuare ancora.


Chi sono i tuoi candidati al premio di MVP, OPOY e DPOY?

Davide: La stagione di Russell Wilson meriterebbe di essere premiata finalmente con il titolo di MVP, inspiegabilmente mai nemmeno lontanamente sfiorato dal QB dei Seahawks. Sarà fondamentale il record di Seattle a fine anno per contrastare l’appeal di Tom Brady e Patrick Mahomes ma mai come quest’anno sembra essere la volta buona. Volendo accordarmi alla campagna lanciata da Marco, propongo Johnny Hekker (punter dei Los Angeles Rams) come MVP perché “Punters are players too”.

Il premio per il miglior giocatore offensivo lo darei invece ad Alvin Kamara che si sta portando sulle spalle l’attacco dei Saints in un momento di difficoltà per la franchigia della Louisiana. Sul DPOY esclusi i giocatori provenienti da altri pianeti (Aaron Donald) dico TJ Watt che potrebbe rimpinguare la collezione di famiglia.

Mirko: Per la corsa al premio di MVP, se dovesse continuare così, vedo favorito Russell Wilson dei Seattle Seahawks. Anche se, per lo stesso motivo, dovesse riuscire a riportare i Cardinals ai playoff, Kyler Murray entrerebbe di diritto nella classifica. Impossibile escludere Patrick Mahomes per ovvi motivi. Mentre per il premio di OPOY, secondo il mio modesto parere, sarà una corsa tra Derrick Henry e DeAndre Hopkins, con quest’ultimo autore – dopo week 8 – di ben 57 ricezioni.

Marco: Da tifoso Seahawks, facendo tutti i gesti scaramantici del caso, non posso esimermi dal nominare Russell Wilson. Certamente anche altri giocatori stanno facendo un’ottima stagione, penso a Rodgers e al solito Mahomes, ma al momento il front runner è sicuramente lui.
Per quanto riguarda il premio di OPOY, sono d’accordo con Mirko nel dire che al momento DeAndre Hopkins stia giocando a livelli altissimi ed è probabilmente una spanna al di sopra di tutti gli altri.
Per quanto riguarda infine il DPOY, a mio modestissimo parere il premio dovrebbe essere dato ogni anno, prima dell’inizio della stagione e finché non appenderà casco, armatura e scarpini al chiodo, ad un solo giocatore: Aaron Donald. Il giocatore più dominante dell’intera NFL.

Il tuo pronostico sulla corsa ai playoff nella NFC

Mirko: La corsa della NFC verso l’off season vede sicuramente la perdita dei Cowboys dopo gli ultimi infortuni patiti, leggesi Dak Prescott. Si rivede inevitabilmente Tampa Bay, con un’ottima difesa e un attacco strepitoso e che può contare su un rinato Tom Brady. Così come i Cardinals, che se la lotteranno fino alla fine, come ho spiegato nelle precedenti domande. Interessante anche la sfida per il Wild Card Game, dove si trovano immischiati Saints e i sorprendenti, in positivo, Bears, in negativo, i 49ers. Vedremo chi riuscirà a spuntarla, con la franchigia di New Orleans leggermente favorita.

Davide: Detto che un posto se lo contenderanno Eagles e Cowboys, con i primi che vedo favoriti, cinque dei restanti sei sembrano essere già assegnati a Seahawks, Buccaneers, Packers, Cardinals e Rams. Servirà un mezzo miracolo ai 49ers per centrare la post season con quasi tutti i giocatori chiave fermi ai box, mentre per l’ultima Wild Card prevedo lotta tra i Chicago Bears e i New Orleans Saints. A fare la differenza tra le due sarà il recupero di Michael Thomas al servizio di Drew Brees.

Marco: In NFC sono tante le squadre che possono ancora ambire al primo seed. Seahawks, Cardinals, Buccaneers, Packers arriveranno probabilmente a giocarsi il bye week all’ultima giornata, con il rischio che possano intromettersi anche Saints e Rams.
Con le squadre sopra citate, siamo già a 6 posti occupati per i playoffs; contando che una squadra, probabilmente gli Eagles, dovrà necessariamente venire dalla disastrosa NFC East, il quadro dovrebbe essere già completo. Purtroppo i 49ers potrebbero restare fuori dalla contesa, alla luce anche dei recenti infortuni di Kittle e Garoppolo, che si aggiungono a quelli importantissimi (vedi Nick Bosa) già patiti in precedenza. 


Il tuo pronostico sulla corsa ai playoff nella AFC

Davide: Chiefs, Bills, Steelers e anche i Ravens sono già praticamente certe di un posto ai playoff. Resta apertissima a livello di division la AFC South con il duello tra Tennessee e Indianapolis. La perdente si giocherà una Wild Card insieme ai Browns, ai Dolphins e ai Raiders. Il mio pronostico è Titans per la division e Dolphins con Browns ai seed #6 e #7.

Marco: La AFC ha un livello medio decisamente superiore rispetto alla NFC e la battaglia per i playoff sarà molto più difficoltosa. Vedo sicuri del posto e vincitori delle loro rispettive division i campioni in carica dei Kansas City Chiefs, Steelers, Bills, e Titans. Per gli altri tre posti, le favorite sono al momento Ravens, Colts e Browns, ma non darei per spacciati né i Dolphins, autori di prestazioni molto convincenti contro Rams e 49ers, né i Raiders, squadra poco spettacolare ma molto solida. E’ impressionante invece come, dopo appena 8 giornate, i Patriots siano quasi sicuramente già fuori dalla contesa.

Mirko: La corsa play-off dell’AFC ha visto l’inserimento di Browns e Colts rispetto alla passata stagione, che si lotteranno l’ultimo posto, relativo al Wild Card Game. L’ulteriore sorpresa potrebbero essere i Dolphins, cui sviluppo dipenderà dall’adattamento di Tua, dopo la clamorosa esclusione di FitzMagic.

 

 

La Redazione
Account redazionale Twitter: @vitasportivait Instagram: @vita.sportiva

Comments

La tua opinione è preziosa

Login/Sign up
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: