Tennis

Internazionali BNL d’Italia: Chi sarà il guerriero di questa edizione?

0

Al via oggi a Roma gli Internazionali BNL d’Italia, storico evento tennistico della capitale. Molti protagonisti attesi, su tutti l’inarrestabile Carlos Alcaraz, fresco di vittoria contro il connazionale Rafa Nadal, Novak Djokovic e Alexander Zverev nella fase finale del Masters 1000 di Madrid. Mentre aspettiamo di scoprire chi sarà la stella di quest’anno, ripercorriamo insieme gli ultimi cinque anni, i cui protagonisti sono sempre gli stessi: Alexander Zverev, Novak Djokovic e Rafa Nadal.

2017 – Alexander Zverev

Nel 2017 ad aggiudicarsi il torneo fu un giovanissimo Alexander Zverev, che a vent’anni, alla sua prima apparizione in una finale Masters 1000, conquistò a Roma il suo primo titolo Masters 1000 in carriera. Qualche mese dopo, Sascha avrebbe raggiunto il suo best ranking di n.3 al mondo per la prima volta. Il tedesco in finale incontrò Novak Djokovic (allora n.2 al mondo alle spalle di Andy Murray), che batté in due set 6-4 6-3.

2020 – Novak Djokovic

A cinque anni dalla sua ultima vittoria sulla terra rossa romana, Novak Djokovic tornò a vincere il torneo della capitale nel 2020, battendo in finale l’argentino Diego Schwartzman. Si trattò di un edizione che passò alla storia per il contesto in cui fu giocata, a settembre, in piena pandemia, con stadi prima chiusi e poi aperti a pochi fortunati. Tra l’altro si trattò di un’edizione ricca di colpi di scena, come la vittoria del “Peque” contro Nadal, l’esplosione di Casper Ruud, la rivelazione del nuovo talento italiano Lorenzo Musetti e la vittoria di Jannik Sinner contro Stefanos Tsistipas. 

2018, 2019, 2021 – Sempre lui: Rafa Nadal

La finale del 2018 sembra essere tratta da una scenografia cinematografica. Un match effettivamente lungo poco più di due ore, interrotto in realtà a più riprese dalla pioggia persistente che si abbattè su Roma. In campo si affrontavano il campione in carica, Alexander Zverev, e lo specialista della terra rossa, Rafa Nadal. Lo spagnolo dominò il primo set 6-1, il tedesco rispose  allo stesso modo nel secondo. Con l’arrivo della pioggia, il tedesco, che nel terzo set conduceva 3-1, entrò in crisi, non riuscendo più a vincere un solo game. La partita, che sembrava destinata alla riconferma del titolo di Zverev, improvvisamente portò Nadal a conquistare il suo ottavo titolo in Italia.

Passa il tempo ma i protagonisti non cambiano: il 2019 vede di nuovo Nadal opposto a Djokovic. Si tratta della decima finale tra i due a Roma e, esattamente come l’anno precedente, a fine match al Foro Italico sventolerà la bandiera spagnola. Una partita segnata dalla stanchezza di Djokovic, trattenuto in campo a fare straordinari nei giorni precedenti dai due argentini Juan Martin del Potro e Diego Schwartzman. Ma anche un match che ha mostrato tutta la bravura del campione iberico, che avrebbe poi vinto il Roland Garros per la dodicesima volta qualche settimana dopo.

Infine, l’anno scorso, 2021, ad illuminare il torno romano è stato Lorenzo Sonego, che con la sua fantastica cavalcata fino alla semifinale ha entusiasmato tantissimi italiani. Il tennista torinese, nonostante un sorteggio tutt’altro che facile, agli ottavi affrontò l’austriaco Dominic Thiem, ai quarti il finalista del Masters 1000 di Montecarlo 2021 Andrey Rublev ed in semifinale fu fermato in tre set da Novak Djokovic, al termine di un match molto intenso. Il torneo sarà poi vinto però sempre dallo spagnolo Rafa Nadal che, con quest’ultima vittoria sempre contro Novak Djokovic, ribadirà di essere il “Re di Roma” conquistando il suo decimo titolo agli Internazionali BNL d’Italia.

 

VS su Telegram

Elisabetta Diella

Comments

La tua opinione è preziosa

Login/Sign up
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: