Statistiche e Record

I Record del Mese – Dicembre 2020

0

Nuovo appuntamento con la rubrica “I record del mese” nella quale ci concentriamo sugli eventi sportivi di dicembre.

NFL: Qualificazione ai Playoff con record più basso

Detentore: Seattle Seahawks – 7 vinte e 9 perse
Pretendente: Philadelphia Eagles, Dallas Cowboys, NY Giants

A differenza della NBA in cui ormai hanno solo un valore storico e folkloristico, la NFL mantiene fermamente il valore sportivo delle division, assegnando ad ogni vincitore un posto ai playoff con fattore campo incluso.

Il 2020 si conferma un anno pazzo a livello sportivo ed ecco che la NFC East potrebbe aprire la discussione sulla legittimità di mandare ai playoff squadre con un record perdente (sotto il 50%), meritevoli solo di aver prevalso contro le altre rivali divisionali. Sembra ormai evidente che una tra Eagles, Giants, Cowboys e Washington possa battere il triste primato dei Seahawks che nel 2010 vinsero la division con il record di 7 vittorie e 9 sconfitte. Con una serie di incroci favorevoli (per modo di dire..) la vincente della NFC East potrebbe accedere alla post season con un record addirittura di 5 vinte e 11 perse.

Calcio: Città con più vittorie nella AFC Champions League

Detentore: Riyadh, Teheran, Tel Aviv, Pohang – 3
Pretendente: Teheran – 3

A causa della pandemia la Champions League asiatica è stata costretta a portare avanti i due tabelloni che la compongono in periodi diversi. Per questo motivo conosciamo già il nome della finalista per quanto riguarda la West Region mentre la East Region deve ancora completare la fase a gironi.

Ad attendere gli avversari nella finale in gara secca del 19 dicembre da disputare all’Al Janoub Stadium c’è il Persepolis, squadra di Teheran che potrà regalare il quarto trionfo continentale alla capitale iraniana staccando la compagnia di Riyadh, Pohang e Tel Aviv.

F1: Maggior numero di nazioni diverse sul podio in stagione

Detentore: 1970 – 12
Pretendente: 2020 – 11

Il mondiale 2020 apparentemente uno dei più noiosi e scontati di sempre considerato l’ampio margine con il quale Lewis Hamilton si è aggiudicato il titolo, ha visto salire sul podio ben 12 piloti differenti, record per l’era turboibrida (dal 2014). La curiosità è che questi 12 provengono da 11 nazioni differenti, il numero più alto dal 1970 quando salirono sul podio 16 piloti di 12 nazioni differenti.

Dell’attuale griglia, mancano all’appello Esteban Ocon, Daniil Kvyat, Kevin Magnussen, Romain Grosjean, Kimi Raikkonen, Antonio Giovinazzi, George Russell e Nicholas Latifi. Escludendo i piloti la cui nazione è già andata a podio, ecco che rimangono solamente la Russia con Kvyat, l’Italia con Giovinazzi e la Danimarca di Magnussen. Difficile se non impossibile, ma questo non è un anno come tutti gli altri…

Sci Alpino: vittorie consecutive in slalom sulla 3Tre

Detentore: Ingemar Stenmark, Alberto Tomba, Henrik Kristoffersen, Daniel Yule – 2
Pretendente: Daniel Yule – 2

Lo slalom di Madonna di Campiglio, disputato sul tratto finale della mitica 3Tre, ovvero il Canalone Miramonti, ha visto trionfare i grandissimi della specialità tra cui Ingemar Stenmark, Alberto Tomba e Marcel Hirscher. La leggenda svedese ha vinto ben 5 edizioni a cui si aggiungono i 3 successi in gigante.

Nelle ultime due stagioni a sorpresa è stato lo svizzero Daniel Yule ad alzare le braccia al cielo e quest’anno ha la grande occasione di diventare l’unico a vincere per ben tre edizioni consecutive.

Salto con gli sci: medaglie d’oro ai mondiali di volo

Detentore: Norvegia – 8
Pretendente: Austria – 7

A Planica vanno in scena i mondiali di volo 2020, previsti come di consueto a fine stagione e rinviati al mese di dicembre. In vetta all’albo d’oro c’è la Norvegia con otto titoli, quattro nella gara individuale e quattro in quella a squadra.

Potrebbe essere l’occasione per l’Austria, sette medaglie d’oro conquistate (3 individuali), di effettuare il sorpasso puntando ovviamente sul suo uomo migliore, il detentore della sfera di cristallo Stefan Kraft (problemi di Covid permettendo) e su Daniel Huber, già a podio nell’apertura stagionale di Wisla.

Nel medagliere è presente anche l’Italia grazie ai due bronzi ottenuti da Roberto Cecon nel 1992 e nel 1994.

I record di Novembre

Dopo aver visto i record di dicembre facciamo come sempre un salto all’indietro e andiamo al mese di novembre per vedere quali delle previsioni si sono poi avverate.

Record battuti o eguagliati

Campione del Mondo MotoGP con meno vittorie

Ebbene sì, Joan Mir è diventato il campione del mondo MotoGP con il minor numero di successi in stagione ed in carriera. La sua unica vittoria è arrivata nel GP d’Europa sul Circuito di Valencia.

Stagione MotoGP con più vincitori

Seppur in una stagione in formato ridotto, il record di vincitori diversi in una stagione è stato eguagliato proprio in occasione del trionfo di Joan Mir.

Liegi+Vuelta in una stagione

Primoz Roglic è riuscito a centrare l’accoppiata Liegi Bastogne Liegi-Vuelta a Espana, il primo dopo Eddy Merckx nel 1973 e il terzo nel 21esimo secolo a conquistare un Grande Giro e una Monumento. Gli altri due sono Danilo Di Luca (Giro+Liegi 2007) e Damiano Cunego (Giro+Lombardia 2004).

Partite NFL consecutive con 20+ punti segnati

Con il successo sugli Indianapolis Colts, i Baltimore Ravens hanno superato il precedente primato di 30 partite consecutive con almeno 20 punti segnati. La striscia si è poi fermata a quota 31 a causa della sconfitta 23-17 contro i Patriots.

Record Rimandati

Hat Trick in una stagione di F1

Nulla da fare per Lewis Hamilton che nonostante la conquista del settimo titolo e il raggiungimento delle 91 vittorie di Michael Schumacher, non è riuscito a mettere a segno ulteriori Hat Trick. La sua stagione con ogni probabilità è terminata con il GP del Bahrein a causa della positività al coronavirus.

ATP Finals

Sia Novak Djokovic che Rafael Nadal andavano a caccia di un record. Il primo quello di maggior trionfi alle Finals, il secondo quello di eguagliare Andre Agassi nel “Super Golden Slam” ovvero Grande Slam+Finals+Coppa Davis. Nessuno dei due è riuscito ad arrivare all’atto finale, battuti dagli esponenti della Next Gen Medvedev e Thiem.

Vittorie in World Cup

Nè Inghilterra nè Paesi Bassi sono riuscite a staccare la diretta concorrente per numero di trionfi totali. Ad aggiudicarsi la World Cup è stato il Galles.

Davide Bottarelli
23 anni, laureato in ingegneria informatica e pallavolista fin dall'età di 7 anni. Appassionato di sport e della competizione ad alto livello. In particolare F1, MotoGp, ciclismo e da qualche anno anche NFL.

Comments

La tua opinione è preziosa