Tennis

Tra ritorni e grandi assenti, ha inizio il Mutua Madrid Open

0

Ha inizio lunedì uno dei tornei più prestigiosi sulla terra battuta, il Mutua Madrid Open. Con una grande novità. Dopo mesi di attesa, infatti, Rafa Nadal torna finalmente in campo! E quale poteva essere il posto migliore, se non casa sua? 

Rafa è tornato 

Tanti i protagonisti attesi in campo a Madrid per questo Masters 1000. Oltre ai soliti Djokovic, Zverev, Tsistipas e Rublev, il pubblico potrà appunto godersi il ritorno in campo dell’idolo di casa, il “re della terra rossa”, Rafa Nadal, ma anche quello del “principe della terra rossa”, Dominic Thiem, tornato in attività dopo la lunga convalescenza causata dall’infortunio alla mano destra, procuratosi la scorsa estate. Non ancora certo di essere al massimo della forma, lo spagnolo ha dichiarato di avere tanta voglia di dare il meglio di sé nel torneo di casa.

Il tabellone si presenta molto intrigante, soprattutto nella parte alta. Novak Djokovic esordirà con il vincente tra il francese Gael Monfils e la wild card Carlos Gimeno Valero, mentre Rafa Nadal incontrerà o Miomir Kecmanovic o Alexander Bublik.

Cammini teoricamente complicati anche per i tre italiani in gara. Jannik Sinner esordirà contro Tommy Paul, ma è già al corrente che sulla strada verso la finale potrebbe incontrare Felix Auger-Aliassime e Alexander Zverev. Lorenzo Sonego, invece incontrerà Jack Draper per assicurarsi il match contro Andrey Rublev. Infine Fabio Fognini affronterà Nikoloz Basilashvili, sapendo già che ad attenderlo al secondo turno c’è Carlos Alcaraz. Non è ancora sicura la presenza di Lorenzo Musetti, che sta tuttora giocando le qualificazioni.

Medvedev Out

A Madrid non mancano i grandi assenti, in primis Daniil Medvedev e Matteo Berrettini, per i quali è ancora in dubbio la partecipazione al Roland-Garros.  Per il n. 2 al mondo, tornato ad allenarsi in questi giorni dopo un problema di ernia, si fa sempre più difficile il cammino verso la vetta. Infatti Novak Djokovic a Madrid e Roma potrà estendere il suo vantaggio in attesa del ritorno del russo, che sicuramente non potrà giocare a Wimbledon questa estate dopo la decisione presa dagli organizzatori di escludere gli atleti russi e bielorussi dalla competizione.

Iga Swiatek dà forfait a Madrid

È già iniziato invece il torneo femminile, orfano della tennista più in forma del momento, la nuova numero uno Iga Swiatek. La polacca, che ha ereditato la prima posizione dopo il ritiro di Ashleigh Barty, dopo aver dominato e vinto i primi tre 1000 stagionali (Qatar Total Open, BNP Paribas Open e Miami Open), diventando la quarta nonché più giovane donna a completare il Sunshine Double, è stata costretta al ritiro a causa di un infortunio alla spalla. Come confermato dalla stessa Swiatek, si tratta di un affaticamento muscolare che la terrà lontano dai campi solo una settimana, il tempo necessario per rimettersi in sesto. 

“Sento che fermarmi adesso sia la decisione migliore per essere pronta per Roma e raggiungere l’apice del forma per il Roland Garros.” 

La mancanza di Iga Swiatek che, va ricordato, è una specialista della terra battuta, dà l’opportunità a diverse tenniste di accorciare le distanze in classifica, in primis a Maria Sakkari. Buon inizio anche per Emma Raducanu, che superando Tereza Martincova, ha conquistato la sua quarta vittoria in carriera sulla terra rossa, e per Naomi Osaka, che si è preparata per la stagione sulla terra battuta proprio alla Rafa Nadal Accademy.

Fuori al primo turno le italiane in gara: Camila Giorgi ha perso in tre set contro l’americana Jessica Pegula e Jasmine Paolini è stata sconfitta dalla tunisina Ons Jabeur.  

 

VS su Telegram

Elisabetta Diella

Comments

La tua opinione è preziosa

Login/Sign up
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: