AmarcordTennis

Amarcord – Miami Open, il torneo del sole e dello spettacolo

0

“Amarcord” nasce con l’intenzione di riportare alla luce eventi, atleti, squadre e personaggi che hanno segnato la storia dello sport. Dai più noti a quelli meno conosciuti, uno sguardo all’indietro per ampliare la cultura sportiva anche di chi non ha potuto viverli in prima persona.


Sole, mare, tennis. Quale combinazione migliore? Tutto questo si può fare in Florida. Miami per la precisione. Il Miami Open Master 1000 è uno svincolo importante per la stagione di un tennista. Nella bellissima cornice della città americana si sono svolti grandi tornei e tantissime partite rimaste nel cuore di ogni appassionato che ha avuto la fortuna di seguirle.

Nell’albo d’oro del torneo ci sono grandi nomi. Più in alto troviamo Andre Agassi e Novak Djokovic a sei titoli, poi Federer a quattro e Sampras a tre. In pochi però riescono nella magata: vincere Miami Open e Indian Wells nello stesso anno, quindi completare il sunshine double. Federer ci è riuscito ben 3 volte…

Qui, a poco tempo dell’inizio del torneo 2021, vi proponiamo 5 match da riguardare per prepararvi ed emozionarvi. Miami Open is back.

ZVEREV – KYRGIOS 2017

Diciamoci la verità: quando c’è Kyrgios in campo lo spettacolo è assicurato. Può piacere e non piacere ma quando è in forma l’australiano può mettere in difficoltà chiunque. Nel 2017 ai quarti di finale, uno Zverev in rampa di lancio cerca riscatto contro chi l’ha battutto nettamente a Indian Wells: Kyrgios appunto. Primo set abbastanza veloce 6-4 Kyrgios, secondo al cardiopalma 6-7 Zverev con 10 a 8 al tie break. Lì l’australiano smette di giocare e inizia a picchiare duro: 6-3 e Zverev KO, in un incontro caratterizzato da scambi equilibrati, magie, tweener e molto altro.

Alla fine 6-4, 6-7 (8), 6-3 Kyrgios.

NADAL -DJOKOVIC 2011

Due dei Big Three in azione. Il fisico di Nadal contro chi più di tutti lo mette in difficoltà con il suo gioco: Novak Djokovic. Il Djoker aveva questa caratteristica di giocare scambi lunghi contro Nadal per metterlo in difficoltà, e alla lunga ha sembrato funzionare. Nella finale del Miami Open 2011 il serbo batte il mancino di manacor 4-6, 6-3, 7-6 (4) in 3 ore e 21 minuti… Una battaglia vera e propria decisa al tie break dell’ultimo set tra due dei migliori giocatori in circolazione al loro miglior momento. Meglio di così era difficile chiedere.

FEDERER – NADAL 2005

Finale al meglio dei 5 set tra Federer e Nadal. Basta questo per presentare una partita che dire incredibile è veramente molto poco. Sicuramente è entrata nella storia del tennis. Lo spagnolo è in forma e lo dimostra subito: vince 2-6 il primo set, rimonta due palle break nel secondo mandandolo al tie break, vince il tie break del secondo 4-7, e poi perde.

Ma come? Eh, davanti a sé aveva Roger Federer. Il Re gli rimonta due break al terzo e lo porta al tie break, lo vince 7-5, e poi dimostra tutta la sua maestria vincendo 6-3, 6-1 gli ultimi set. Rafa ha subito la prima sconfitta dopo aver vinto i primi due set. Al momento è successo solo altre due volte. Il livello di gioco espresso da questi fenomeni è qualcosa di indescrivibile, il tutto in sole 3 ore e 41min…

Federer ha vinto 2-6, 6-7 (4), 7-6 (5), 6-3, 6-1.

FERRER – MURRAY 2013

Anche qui una finale, stavolta al meglio dei 3 set. Ferrer è famoso per i suoi capitomboli e a Miami ha dato una prova straordinaria. Ha vinto il primo set agevolmente per 2-6, poi perso il secondo per 6-4. Nel terzo e decisivo ha diversi match point ma li spreca, anche per grandi giocate di un bel Murray. Lo scozzese la porta al tie break e qui succede l’incredibile: Ferrer domina il primo scambio, porta Murray a girare a vuoto e poi lo grazia con un errore clamoroso. Lo scozzese, che era alle corde e stremato, ringrazia, guadagna un’enorme fiducia e non si volta più indietro.

Alla fine Andy Murray ha vinto la finale 2-6, 6-4, 7-6 (1).

KYRGIOS – FEDERER 2017

Appena finito di darci le emozioni contro Zverev, Kyrgios ci regala una partita storica: la semifinale Miami Open 2017 contro Federer. Ci sarebbero molte cose da dire su questo match.

Un paio le elenchiamo: è stato inserito tra i match più belli del secolo, ha avuto 3 tie break su 3 set, e il resto vi invitiamo a guardarlo.

Il punteggio è 7-6 (9), 6-7 (9), 7-6 (5). Per il vincitore basta un indizio: ha poi vinto il torneo contro Rafa Nadal collezionando il suo terzo Miami Open e titolo numero 91 in carriera. Leggenda.

Marko Muca

Comments

La tua opinione è preziosa

Login/Sign up
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: