Football Americano

Verso la stagione NFL: la presentazione della AFC

1

La NFL è pronta a ripartire. La lunga astinenza da football giocato sta finalmente per terminare con il Kickoff del 10 settembre tra Kansas City Chiefs e Houston Texans.

Fare pronostici è quasi impossibile, ancor di più in una stagione che ha visto l’avvicinamento condizionato dalla pandemia da Covid-19 (qui il riepilogo della situazione). Vi forniamo perciò una panoramica delle 32 formazioni, partendo dalle quattro division della AFC.

AFC NORTH

Baltimore Ravens

Stagione 2019: record 14-2, 1° posto in AFC North, eliminati dai Titans al Divisional Round.

I Ravens ripartono dal dominio in division dello scorso anno. Lamar Jackson vorrà confermare la stagione da MVP ed il suo reparto offensivo, probabilmente uno dei più attrezzati dell’intera NFL, lo potrà aiutare. Marquise “Hollywood” Brown sarà il WR più atteso, alla seconda stagione ci si aspetta la sua definitiva esplosione. Ma è il reparto Running Back a fare davvero paura:  come se non bastasse il solo Lamar, ci saranno Mark Ingram II ed il rookie J.K. Dobbins a creare scompiglio nelle difese avversarie. Il Pro Bowler Marshal Yanda ha deciso di ritirarsi, ma i Ravens hanno firmato al suo posto in free agency l’ex Seahawks D.J. Fluker.

L’armonia della squadra è stata recentemente disturbata da una accesa discussione in allenamento tra Chuck Clark ed Earl Thomas III, che poi è stato rilasciato, ma la difesa resta comunque una certezza. Dal Draft è arrivato il LB Patrick Queen, che potrebbe essere uno starter a partire dal primo giorno. I Ravens punteranno a fare strada nei playoff, con l’obiettivo Super Bowl assolutamente alla loro portata.

Cleveland Browns

Stagione 2019: record 6-10, 3° posto in AFC North.

La squadra riparte dal nuovo coach Kevin Stefanski, che sostituirà Freddie Kitchens. Il reparto ricevitori con Odell Beckham Jr. e Jarvis Landry è sulla carta uno dei più forti in AFC e a dar loro man forte ci sono Nick Chubb e Kareem Hunt come RB. In free agency è stato firmato il TE Austin Hooper che andrà ad aggiungersi a David Njoku, anche se su quest’ultimo ci sono rumors su una possibile trade. I Browns al Draft si sono garantiti uno degli offensive lineman più promettenti della classe 2020, scegliendo alla decima pick assoluta l’OT Jedrick Wills Jr. In difesa la stella Myles Garrett, fresco di (ricchissimo) rinnovo andrà a formare con Olivier Vernon una coppia di pass-rushers di alto livello. I Browns possono certamente puntare ai playoff, soprattutto in virtù dei sette posti a disposizione, ma per farlo sarà fondamentale che Baker Mayfield torni al rendimento dell’anno da rookie, dopo le difficoltà avute lo scorso anno.

Pittsburgh Steelers

Stagione 2019: record 8-8, 2° posto in AFC North.

Ritorna Big Ben. La domanda quindi sorge spontanea: sarà ancora al suo livello? Difficile, vista l’età che avanza, ma i Training Camp stanno dando alcune risposte positive. Il problema è che l’attacco di Pittsburgh, almeno sulla carta, non è sicuramente uno dei punti di forza della squadra. JuJu Smith Schuster è il solo WR che può dare garanzie, ma il suo rendimento ha fortemente risentito dell’addio di Antonio Brown. Il Running Back James Conner ha avuto un’annata difficile dal punto di vista fisico ed anche dal draft non sono arrivati molti rinforzi, a causa delle poche scelte a disposizione a seguito della trade per Minkah Fitzpatrick. A beneficiare di questa trade è stato certamente il reparto difensivo, che ad oggi resta invece uno dei più solidi del panorama NFL. Senza qualche innesto dell’ultimo minuto, gli Steelers probabilmente non potranno ambire ad un posto ai playoff.

Cincinnati Bengals

Stagione 2019: record 14-2, 4° posto in AFC North.

Per i Cincinnati Bengals la certezza è una sola: sarà molto difficile fare peggio di quanto fatto lo scorso anno. La squadra si è mossa molto in free agency, firmando tra gli altri il DT D.J. Reader e il CB Trae Waynes, che certamente porteranno esperienza in difesa, reparto sul quale il front office ha pesantemente investito anche durante il Draft. Le maggiori incognite sono nel reparto offensivo, dove è partito il TE Tyler Eifert e regna l’incertezza sulle condizioni fisiche di A.J. Green; a questo proposito non è decisamente di buon auspicio l’infortunio subìto durante il Training Camp, che tuttavia non dovrebbe impedire al forte WR di affiancare Tyler Boyd e il rookie Tee Higgins in week 1.

La grande speranza per risollevare la franchigia sarà il Quarterback Joe Burrow, prima scelta assoluta al Draft 2020 e vincitore dell’Heisman Trophy. La stagione parte senza grandi ambizioni, ma le previsioni di Agosto, si sa, lasciano sempre il tempo che trovano.

A cura di Marco Cherubini (@MarcoSeahawks)


AFC EAST

Buffalo Bills

Stagione 2019: record 10-6, 2° posto in AFC East, eliminati dai Texans al Wild Card Round

I Buffalo Bills ripartono con speranze di leadership, complice la fine dell’era di Tom Brady e l’obbligo di consacrazione di Josh Allen, oltre che la conferma dell’ottimo ricevitore Stefon Diggs. La definitiva consacrazione del giovane QB, che dovrà svoltare verso l’essere una stella, sarà un punto cardine della stagione dei Bills, i quali avranno l’onere di raggiungere i play-off, e chissà se non qualcosa in più, e il primo posto all’interno dell’AFC East.

L’asse QB-WR è la base dell’attacco della squadra di Buffalo, mentre la linea difensiva si baserà principalmente sul talento dei vari Edmunds e Milano, senza dimenticare il neo arrivato Aj Klein dai New Orleans Saints. La consacrazione dei vari talenti inesplosi , o che comunque hanno mostrato qualche lampo di luce, leggesi Knox e Ford, potrebbe giovare all’ambizioni dei Bills.

New England Patriots

Stagione 2019: record 12-4, 1° posto in AFC East, eliminati dai Titans al Wild Card Round

Dopo 20 anni, finisce l’era “Tom Brady”, rimpiazzato da Cam Newton. Potrebbero pesare e non poco l’assenze, causa opt-out, di Chung e Hightowe su tutti, con Belichick che dovrà tirar fuori più d’un coniglio dal cilindro, non una novità per l’head-coach dei Pats. La stagione si svilupperà in base alla sopravvivenza dell’ormai noto sistema della squadra del Massachussets e allo sviluppo dei giovani, con un occhio su Dugger, safety, prima scelta del draft del 2020, e il tight-end Asiasi. La difesa dovrà essere senz’altro registrata, mentre l’attacco potrà contare sull’esperto WR Edelman. Inoltre, la condizione fisica dell’ex quarterback dei Carolina Panthers sarà uno degli aspetti cruciali della stagione. L’obiettivo sarà senza dubbio confermare i play-off. Se la stagione dovesse mettersi in salita, lo sviluppo dei giovani sarà messo al primo posto.

New York Jets

Stagione 2019: record 7-9, 3° posto in AFC East

L’imperativo della franchigia di NY è migliorare il record e la propria posizione all’interno della division. Obiettivo che troverà molta difficoltà nel concretizzarsi, complice la cessione di Jamal Adams, safety, ai Seattle Seahawks. I Jets hanno perso uno dei punti cardini della propria difesa, oltre che dell’intero sistema nel complesso, accontentando così il giocatore, che da tempi non sospetti aveva mostrato il desiderio di trasferirsi altrove. Dal canto suo, la squadra della “Grande Mela” ha ottenuto il massimo, due scelte al primo giro(2021 e 2022) e la safety Bradley McDougald. Sarà verosimilmente data importanza alla crescita dei giovani, uno su tutti, l’OT Mekhi Becton, pick n.11 dello scorso draft.

Miami Dolphins

Stagione 2019: record 5-11, 4° posto in AFC East

L’obiettivo minimo è migliorare l’ultimo posto della scorsa divisione, mentre l’ipotetico sogno è raggiungere il Wild Card Game. La verosimile realtà è un posizionamento a metà classifica. La luce è rappresentata dall’estro e il talento di Tua Tagovailoa, quarterback scelto come quinto assoluto. Il prospetto di Alabama ha subito un grave infortunio nella scorsa stagione e la condizione fisica potrebbe essere l’ago della bilancia della stagione dei Dolphins. Anche se la franchigia di Miami potrebbe contare sull’esperto Ryan Flitzpatrick, così come sul più giovane Josh Rosen, duo offensivo della scorsa stagione.

Per quanto riguarda la difesa, sono molti gli innesti operati dal GM Chris Grier, dal free-agent ex Cowboys Byron Jones e i vari prospetti scelti nell’ultimo draft, come Igbinoghene, CB proveniente da Auburn, fino ad arrivare a Shaq Lawson, ex Bills. Senza dubbio sarà uno stagione tutta da seguire per i tifosi dei Dolphins.

A cura di Mirko Guarducci (@emmeg2700)


AFC SOUTH

Indianapolis Colts

Stagione 2019: record 7-9, 3° posto in AFC South

Gli Indianapolis Colts stanno ancora cercando i giusti meccanismi dopo l’addio di Andrew Luck, bandiera della franchigia, la quale sta cercando di ricostruire delle fondamenta offensive stabili. L’arrivo di Philip Rivers gioverà all’attacco dei Colts, che vedrà i riflettori puntati sul nuovo ricevitore, pick n.24 del secondo round del draft del 2020, Michael Pittman, ex USC. Inoltre, l’altra scelta del secondo round ha portato in dote Jonathan Taylor, migliore running-back dell’ultime stagioni del college football. La squadra dell’Indiana ha effettuato una trade-up per aggiudicarsi il talentuoso RB. Draft che potrebbe aver garantito un attacco duraturo, anche se l’età avanzata del nuovo QB preoccupa e non poco i propri tifosi.

La nota positiva è che dovrebbe fare da chioccia al giovane Eason, draftato al quarto giro. La stagione servirà a far assaporare la lega ai vari giovani, con la speranza che reggano l’impatto con i “grandi”, e confermare il terzo posto nella division, data la superiorità di Titans e Texans.

Houston Texans

Stagione 2019: record 10-6, 1° posto in AFC South, eliminati dai Chiefs al Divisional Round

I Texans partono alla ricerca della conferma al primo posto nella division, nonostante l’incomprensibile scambio di Hopkins ai Cardinals, uno dei migliori ricevitori dell’intera lega. La base da cui ripartire si chiama DeShaun Watson, che si ritrova senza il suo bersaglio preferito, alla ricerca di strade alternative, offerte dal nuovo arrivato Cobb, ex WR dei Cowboys, e Fuller. Le prime due scelte del draft sono state utilizzate per rinforzare la non ottima difesa, che spera di poter ritrovare Watt, a lungo infortunato nella scorsa stagione. Potranno ripetere la scorsa stagione? Ricordiamo che sono stati sconfitti dai Chiefs, dopo aver superato il Wild Card Game, ma avevano un Hopkins in più.

Tennessee Titans

Stagione 2019: record 9-7, 2° posto in AFC South, eliminati dai Chiefs al Championship

I Titans sono stati l’autentica sorpresa della scorsa off-season, complice l’eliminazione dei Patriots – che ha poi concluso il ciclo di Brady a Foxborough – e dei Ravens, e il raggiungimento dell’AFC Championship Game, poi perso con i futuri campioni dei Kansas City Chiefs di Patrick Mahomes. L’ultimo straordinario anno è il punto da cui deve ripartire la franchigia di Nashville, che è riuscita blindare i pezzi pregiati a propria disposizione, il running-back Derrick Henry e il quarterback Ryan Tannehill, le fondamenta dell’attacco dei Titans. La conferma in toto dell’ottima difesa, dove è tra l’altro arrivato Beasley dai Falcons, garantisce tranquillità a tifosi e staff della squadra di Tennessee, che riparte con l’ambizione di confermarsi, e magari intimidire i Texans.

Jacksonville Jaguars

Stagione 2019: record 6-10, 4° posto in AFC South.

L’obiettivo è non ripetere l’ultima stagione, che li ha visti relegati all’ultima posizione dell’AFC South. La squadra è giovane, con ampi margini di miglioramento, che potrebbero però rendere difficile l’attuale stagione. La stella della squadra è Minshew, quarterback che ha registrato ottimi numeri alla sua prima stagione nella lega. Dovrà confermare quanto di buono ha dimostrato nella prima stagione, così come il ricevitore DJ Clark, che potrebbe trovare nel rookie Shenault JR un ottimo compagno di reparto, oltre che un’alternativa agli schemi offensivi dei Jaguars. La linea difensiva ha sofferto le partenze di Calais Campbell e A.J. Bouye, direzione Ravens e Broncos, mentre sono arrivati dal primo round del draft il CB CJ Henderson e il linebacker Chaisson. Il talento c’è, l’esperienza no, sicuramente una stagione di assestamento attende la franchigia di Jacksonville.

A cura di Mirko Guarducci


AFC WEST

Kansas City Chiefs

Stagione 2019: record 12-4, 1° posto in AFC West, Campioni AFC, Vincitori Super Bowl LIV.

Per molte squadre il Vince Lombardi Trophy è il punto di arrivo di un progetto e, nella maggior parte dei casi, si assiste alla cosiddetta “Super Bowl Hangover”, il crollo verticale nella stagione successiva al trionfo o anche solo alla partecipazione al Super Bowl. I Chiefs, almeno nelle intenzioni, sembra che invece lo considerino un punto di partenza verso un decennio di successi. A rafforzare la tesi il rinnovo di Patrick Mahomes, apparentemente faraonico e folle, ma nella sostanza ben strutturato da garantire spazio salariale per costruire qualcosa di buono attorno al franchise QB. Rinnovo anche per Travis Kelce, tight-end e pedina fondamentale nell’attacco stellare di Andy Reid insieme a Tyreek Hill. Dal draft è arrivato Clyde Edwards-Helaire pronto a prendere il posto di Damien Williams (che ha scelto di fare opt out) nel backfield. In difesa c’è qualche lacuna di troppo ma la presenza di giocatori del calibro di Chris Jones e Frank Clark in linea e di Tyrann Mathieu nella secondaria, garantiscono quel minimo di competitività necessario per supportare l’attacco. Saranno ancora la squadra da battere.

Denver Broncos

Stagione 2019: record 7-9, 2° posto in AFC West.

L’ottima chiusura della passata stagione ha convinto i Broncos a puntare forte su Drew Lock, quarterback scelto al secondo giro nel draft 2019. Tra le armi a sua disposizione ci sono Courtland Sutton e il rookie Jerry Jeudy che insieme ai due running back Philip Lindsay e Melvin Gordon compongono un reparto offensivo che potrebbe rivelarsi uno dei più intriganti della lega. In offseason sono arrivati due ottimi rinforzi per la difesa, AJ Bouye e Jurrell Casey. Quest’ultimo in particolare formerà una defensive line molto temibile insieme a Von Miller e Nick Chubb. Con l’allargamento a 7 squadre, i playoff sono alla portata di Denver, che dà  l’idea di aver gettato le basi per un futuro luminoso.

Las Vegas Raiders

Stagione 2019: record 7-9, 3° posto in AFC West.

I Raiders affronteranno la nuova stagione con la novità del cambio di sede e di stadio, mentre sul campo l’attenzione sarà rivolta principalmente ad Henry Ruggs III, ricevitore rookie scelto con la dodicesima chiamata e dotato di una velocità fuori dal comune. In QB room il titolare rimane Derek Carr ma attenzione a Marcus Mariota pronto ad approfittare di un infortunio o più semplicemente di un passo falso per convincere Gruden a puntare su di lui.

Tra i RB grandi speranze per Josh Jacobs, autentica sorpesa della passata stagione che ora è chiamato a ripetersi. Discorso analogo per il defensive end Maxx Crosby, esploso a suon di sack nella sua stagione d’esordio. Nel reparto linebacker importante l’aggiunta di Cory Littleton proveniente dai Los Angeles Rams. In division partono un gradino sotto i Broncos, ma i playoff non sono un miraggio.

Los Angeles Chargers

Stagione 2019: record 5-11, 4° posto in AFC West.

Anno zero o quasi per i Chargers che pur non avendo rivoluzionato il roster, perdono dopo sedici stagioni il loro quarterback Philip Rivers. Al suo posto non uno ma ben due QB: Tyrod Taylor (sulla carta il titolare) e il rookie Justin Herbert. L’attacco sarà trainato dai ricevitori Keenan Allen e Mike Williams, dal running back Austin Ekeler e dal tight-end Hunter Henry, a patto che resti sano per tutta la stagione. Le ambizioni di playoff dei Chargers passano inevitabilmente dalla linea difensiva formata su tutti da due pass rusher di eccezionale valore, Joey Bosa e Melvin Ingram. Chris Harris Jr aggiunge talento ad una secondaria che ha già perso Derwin James per infortunio. Tutto da scoprire il LB Kenneth Murray, scelta #23 del draft.

A cura di Davide Bottarelli (@BottaDavide)

 

Appuntamento tra qualche giorno con la presentazione della National Football Conference.

Immagine in evidenza: © Twitter/@brgridiron

La Redazione
Account redazionale Twitter: @vitasportivait Instagram: @vita.sportiva

1 Comment

  1. Almeno si muove qualche cosa!

La tua opinione è preziosa

Login/Sign up
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: